menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Le ambulanze dedicate al Percorso Nascita

Le ambulanze dedicate al Percorso Nascita

Punti nascita, le critiche: "Tre ambulanze non sostituiscono il servizio"

Febbo: "Si è preferito fare investimenti per l'ammontare di 8 milioni di euro, piuttosto che mettere in sicurezza il Punto Nascita di Ortona con un costo di poche migliaia di euro"

“In una Provincia di grandi dimensioni come quella di Chieti, dal territorio aspro e dalle strade dissestate che il presidente D’Alfonso preferisce bypassare con voli in elicottero, così ha raggiunto Palena e Civitella Messer Raimondo per le sue visite istituzionali, con una viabilità capace di andare completamente in tilt per un incidente in autostrada, basta vedere quanto accaduto lunedì tra Francavilla ed Ortona, non è possibile sostituire un Punto Nascita con tre ambulanze sbandierando come motivazione la sicurezza. Lo ritengo fortemente offensivo sia per l’intelligenza altrui che per le donne ed i nascituri della nostra provincia teatina!”.  E' il il commento Mauro Febbo, presidente della Commissione Vigilanza della Regione Abruzzo dopo la presentazione del Percorso nascita a Chieti, in concomitanza con la chiusura del Punto nascita di Ortona, dove mancavano alcuni requiiti di sicurezza.

“Ben vengano le tre ambulanze, e colgo l’occasione per porgere i miei auguri agli autisti che dovranno destreggiarsi tra mille difficoltà, ma devo denunciare che si è preferito fare investimenti per l’ammontare di 8 milioni di euro, piuttosto che mettere in sicurezza il Punto Nascita di Ortona con un costo di poche migliaia di euro - dice ancora Febbo - Decisione che lascia l’amaro in bocca, ma ancor di più sete di spiegazione ai nostri perché". Per Febbo tale investimento andava fatto lasciando aperto il Punto Nascita di Ortona e mettendolo in rete con gli altri punti nascita.

Duro anche il coordinatore di Forza Italia Ortona, Simone Ciccotelli, che dice: "Da oggi sul nostro Punto Nascita non sventolerà più un fiocco rosa o celeste, ma nero! Un lutto che abbiamo provato ad evitare, ma senza successo. Commenti di un tragico epilogo si susseguono sulle pagine dei social network e sulle bocche di tutti noi, tranne che da quelle del nostro primo cittadino”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento