Politica

Pugni, prudenza e tanto altro ancora

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ChietiToday

Adesso ci vuole prudenza, ma tanta prudenza fra i pugni e le rovine che si accumulano in questo mondo di continue missioni bandite e ribandite. Nonostante tutto però, tanta distanza, ma proprio abissale, quella che resta, ancora e comunque, tra i popoli della terra e le proprie culture. Tradizioni opposte e conflittuali insistono e persistono per lo stesso mondo, sulla stessa terra, nello stesso momento e non c'è ragione di dubitarne se riemergono, dal passato più triste, ostentazioni e perigliose esternazioni per ribadirne i concetti cardine.

Difficile convivenza, mediazione impossibile con le inappagabili e sprezzanti umanità che resistono ai tempi. Convivenza impossibile, dunque quella tentata e ritentata, fra istinto e ragione. Proprio folle questo binomio che si cerca ancora di motivare o difendere. Una fatica vana e stancante si direbbe, se non altro per una storica e chiara constatazione: quella di una scia di sangue continua ed una successione incalcolabile di guerre interminabili ed infiniti martiri. L'uomo rimane ancora un mistero tanto in santità quanto in malvagità.

Sicuramente virtù, ma tanta e tante virtù nell'uomo che cerca ed indaga; corruzione, alterazione e tanta contaminazione negli altri purtroppo. È evidente che da sempre un nuovo mondo ed una nuova umanità è lì a portata di mano, ma lo strappo con il vecchio rimane sempre difficile, letteralmente impraticabile, anche con le teste attuali che circolano per la nostra terra.

Innata resistenza al vero cambiamento anche in questo uomo moderno purtroppo, un uomo che si rivela ancora fragile ed imperfetto. Un uomo però capace e talmente illuminato ora da poter concepire ancora possibile quella tanto agognata metamorfosi in una umanità di pace, grazia e serenità. Una trasformazione biblica che attende solo la sua giusta profezia per aprirsi e compiersi in tutta la sua armoniosa estensione. Al virtuoso dei virtuosi la facoltà di coglierne nei tempi il giusto segno.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pugni, prudenza e tanto altro ancora

ChietiToday è in caricamento