menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

L'Abruzzo avrà lo psicologo di base nel servizio sanitario pubblico: l'impegno dell'assessore Verì

All'interpellanza di Pettinari (5 stelle) ha risposto assicurando di voler dotare la regione di un impianto normativo per istituire questa importante figura di supporto psicologico

In Abruzzo verrà istituita la figura dello psicologo di base. È l'impegno assunto ieri, in consiglio regionale, dall'assessore alla Salute, Nicoletta Verì, dopo l'interpellanza presentata dal consigliere regionale del Movimento 5 stelle Domenico Pettinari. 

La proposta del pentastellato prevede di istituire un supporto psicologico nel servizio sanitario pubblico. 

L’assessore Verì, ha annunciato l’impegno nel voler dotare la Regione Abruzzo di un impianto normativo che istituisca lo psicologo di base, al pari del medico generale.

"Questa - commenta Pettinari - è una battaglia di giustizia che non intendo tralasciare, siamo già in ritardo a mio avviso: da un lato abbiamo una popolazione che chiede sempre più aiuto psicologico, dall’altro abbiamo medici di base che si trovano a dover fronteggiare situazioni critiche senza avere gli strumenti adeguati e senza potersi appoggiare a una rete, interna al sistema sanitario locale, su cui dirottare i pazienti bisognosi di supporto. Bisogna attivarsi e subito".

“Da un’osservazione generale dei bisogni della popolazione – spiega Pettinari – emerge, in modo sempre più conclamato il bisogno legato alla salute pubblica della figura dello psicologo di base. Un tema da sempre oggetto di analisi, ma reso ormai indifferibile anche dalla grave emergenza sanitaria che ha investito il nostro Paese. Tale emergenza, infatti, ha fatto affiorare prepotentemente esigenze e bisogni molto diversificati e tanto complessi della sfera psicologica delle persone. Sarebbe auspicabile un’ampia diffusione del servizio di psicologia di base, al fine di garantire un primo livello di servizi di cure psicologiche che sia accessibile, efficace, economicamente sostenibile ed integrato con gli altri servizi sanitari e socio-sanitari, anche mediante lo sviluppo di una rete di collaborazione con i medici di medicina generale e con i pediatri di libera scelta, nonché con gli altri professionisti sanitari e socio-sanitari presenti sul territorio".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

È morto il notaio Giuseppe Tragnone: aveva 70 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento