rotate-mobile
Giovedì, 20 Gennaio 2022
Politica

No ai parenti negli staff consiliari, Zulli (Articolo Uno): “E il cognato del sindaco Ferrara? Da Stella difficile accettare prediche”

Dopo Mauro Febbo ora le critiche per la pentastellata arrivano anche da sinistra

Continua a creare polemiche la proposta della consigliera regionale del Movimento 5 Stelle, Barbara Stella di presentare un emendamento per vietare l'assunzione di parenti o affini come collaboratori dei gruppi consiliari in Regione.

Dopo Mauro Febbo che aveva proposto a Stella di "fare la morale altrove, magari al Comune di Chieti" ora e la volta di Giustino Zulli (Articolo Uno) che ricorda come “poco più di un anno fa, quando sui mezzi di comunicazione di massa è apparsa la notizia che dello staff di fiducia del nuovo sindaco della città Diego Ferrara faceva parte anche il cognato, noi di Articolo uno siamo stati gli unici ad esprimere fermamente e pubblicamente un deciso dissenso”.

Zulli poi attacca riferendosi alla nomina ad assessore alla Sanità di Fabio Stella, “assistente parlamentare del M5s, da anni scomparso dai radar della politica cittadina nella quale comunque non ha lasciato tracce di particolare evidenza. Fabio Stella, tanto per interrompere la logica della parentopoli, è fratello della più nota Barbara, combattiva e tenace consigliera regionale del M5s che, dopo il suo assordante silenzio di un anno fa sulle vicende teatine, ora ha addirittura proposto emendamenti a provvedimenti regionali. Da certi pulpiti, crea fastidio accettare prediche”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

No ai parenti negli staff consiliari, Zulli (Articolo Uno): “E il cognato del sindaco Ferrara? Da Stella difficile accettare prediche”

ChietiToday è in caricamento