rotate-mobile
Giovedì, 20 Gennaio 2022
Politica

La Processione del Venerdì Santo “Patrimonio dell’Unesco"

L'amministrazione comunale di Chieti ha già istituito un'apposita Commissione per avviare l'iter di riconoscimento ma nulla si è più saputo sullo stato attuale della pratica. L'interrogazione del consigliere Milozzi

La Processione del Venerdì Santo a Chieti “Patrimonio immateriale dell’Unesco”.   E’ quanto auspica il consigliere comunale Luigi Milozzi, che ha presentato un’ interrogazione in relazione alla pratica di riconoscimento.

Come molti ricorderanno, l’amministrazione comunale di Chieti ha già istituito, da oltre un anno, un’apposita Commissione per avviare l’iter finalizzato al riconoscimento della Processione del Venerdì Santo come Patrimonio dell’Unesco, ma nulla si è più saputo sullo stato attuale della pratica e se essa sia stata presentata o meno gli organi deputati ad esaminarla.

“Tenuto conto che sarà la città de L’Aquila con la sua “Perdonanza Celestiniana” ad ambire a tale riconoscimento e che lo stesso rappresenterebbe un importante volano per il turismo della nostra città che ha, proprio nella Processione del Venerdì Santo la più sentita e partecipata manifestazione del proprio calendario annuale – spiega Milozzi – chiedo al sindaco Di Primio di relazionare in Consiglio Comunale sulla questione al fine di apprendere lo stato dell’arte relativo all’iter di riconoscimento da parte dell’Unesco”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Processione del Venerdì Santo “Patrimonio dell’Unesco"

ChietiToday è in caricamento