Politica

Incubo processionaria: Alternativa Libera presenta un’istanza al Comune di Chieti

Diversi Comuni si stanno attrezzando con ordinanze volte alla tutela della salute pubblica

E’ di nuovo allarme processionaria: diversi Comuni, come quello di Lanciano,  si stanno attrezzando con ordinanze volte alla tutela della salute pubblica. Alternativa Libera, partito attualmente presente nel gruppo misto della Camera dei Deputati, tramite i suoi rappresentanti locali, ha presentato al Comune di Chieti un’istanza per chiedere al sindaco quali azioni sono state prese dall'amministrazione per evitare l'annuale invasione del pericoloso insetto.

PROCESSIONARIA: I CONSIGLI DEGLI AGRONOMI

In particolare, “si chiede se il Sindaco di Chieti, in qualità di responsabile della salute pubblica, e il Consiglio Comunale per la sua funzione di vigilanza, abbiano adottato iniziative dirette alla piena applicazione del decreto ministeriale del 30 ottobre 2007 sul patrimonio arboreo di proprietà comunale, attuando gli eventuali interventi di profilassi da disporsi a cura dell’autorità sanitaria competente, per prevenire rischi per la salute delle persone o degli animali, ovvero a garantire la massima divulgazione relativamente alle tecniche di prevenzione e contenimento dell’insetto, nonché a vigilare che privati e gestori di aree verdi, inclusi gli amministratori di condominio, attuino le suddette disposizione prevedendo controlli e l’applicazione delle previste sanzioni”.

L'anno scorso venne approvata una mozione in Consiglio che impegnava il Comune ad intervenire.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incubo processionaria: Alternativa Libera presenta un’istanza al Comune di Chieti

ChietiToday è in caricamento