menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ecco il primo consiglio del Di Primio bis, Aceto è presidente dell'assise

Si insedia in ritardo nella sala consiliare della Provincia il consiglio eletto il 31 maggio. Fra volti nuovi, specialmente giovani donne, l'esordio dei 5 stelle e la curiosità per le due assessore esterne, il saluto al nuovo prefetto Corona

Esordio fiume e in ritardo, ieri pomeriggio (lunedì 6 luglio) per la prima seduta del nuovo consiglio comunale eletto il 31 maggio scorso, che si è tenuta in un’affollata aula consiliare della provincia, con la presenza del nuovo prefetto Antonio Corona, appena arrivato in città a sostituire Fulvio Rocco de Marinis.

Ad aprire la seduta il presidente del consiglio pro tempore, Alessandro Marzoli, che ha ringraziato vigili del fuoco e forze dell’ordine impegnati fino a pochi giorni fa nello spegnimento dell’incendio della discarica di Colle Marcone.

Pochi i volti nuovi, esordio assoluto nell’assise civica dei 5 stelle, rappresentati da Ottavio Argenio e Manuela D’Arcangelo, e di qualche giovane donna che non è passata inosservata: da Clara Ricciardi (Udc) a Renata Sablone (Centro Democratico). Rientrata in extremis Jessica Sablone (Fi), prima dei non eletti, che ha conquistato un posto in consiglio dopo le dimissioni di Valerio Visini.

Presidente è stato eletto, dopo due votazioni a scrutinio segreto, Liberato Aceto (Noi Domani), vice sarà Nicoletta Di Biase (Identità Teatina). Fra i banchi siedono anche Stefano Costa (FI); Diego Costantini (NCD); Mario De Lio (Udc); Filippo Di Giovanni (PD); Alessio Di Iorio (PD); Bruno Di Paolo (Giustizia Sociale); Marco Di Paolo (Identità Teatina); Franco Di Pasquale (Ncd); Marco D’Ingiullo (FI); Stefania Donatelli (Ncd); Luigi Febo (PD); Diego Ferrara (Chieti per Chieti); Elisabetta Fusilli (FI); Teresa Giammarino (Chieti per Chieti); Graziano Marino (Identità Teatina); Alessandro Marzoli (Pd); Roberto Melideo (Ncd); Maura Micomonaco (FI); Enrico Raimondi (L’Altra Chieti); Nicola Rapposelli (Identità Teatina); Stefano Rispoli (FI); Marco Russo (Udc); Donato Tacconelli (Ncd); Emiliano Vitale (FI); Chiara Zappalorto (Pd).

Ad animare una seduta fatta soprattutto di formalità da sbrigare, un gruppo di tifosi della Chieti calcio, che ha distribuito ai consiglieri un volantino per chiedere “serietà e senso di appartenenza, attaccamento ai valori e non alle poltrone, voglia di fare e non di disfare”. Una richiesta, la loro, contro l’area metropolitana e a favore della riappropriazione dell’identità teatina.

Il nuovo consiglio è stato anche l’occasione per presentare ufficialmente la giunta Di Primio bis. “Dai miei assessori – ha detto il sindaco in fascia tricolore – pretendo una totale dedizione al compito che ho assegnato loro. Le deleghe sono state assegnate tenendo in mente il progetto e il programma della città che ho in mente”.

Due i volti nuovi, Valentina Luise (Bilancio) e Maria Rita Salute (Politiche della casa), in realtà vecchia conoscenza di palazzo d’Achille ai tempi di Nicola Cucullo. In giunta siedono altre due donne, Emilia De Matteo (Sociale) e Carla Di Biase (Commercio). Vice sindaco sarà Giuseppe Giampietro, a Raffaele Di Felice vanno i Lavori pubblici, mentre l’ex assessore al ramo Mario Colantonio conquista la delega all’urbanistica. Ad Alessandro Bevilacqua resta quella sui rifiuti, ad Antonio Viola passano Cultura, manifestazioni e sport. Nei prossimi giorni saranno assegnate le restanti deleghe. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento