rotate-mobile
Sabato, 22 Gennaio 2022
Politica Atessa

Manifesti funebri Priebke rimossi ad Atessa: presentato esposto in procura

Il sindaco Nicola Cicchitti ha presentato un esposto contro ignoti alla Procura di Lanciano. Una decina le affissioni già rimosse da questa mattina

''Sono indignato per questo gesto. I manifesti li ho visti ieri sera tardi. Ritengo sia stato un gesto ad opera di fanatici, di qualsiasi provenienza politica essi siano, che non hanno tenuto conto del ricordo e rispetto delle vittime delle Fosse Ardeatine''. così commenta il sindaco Nicola Cicchitti la notizia dei manifesti apparsi abusivamente ad Atessa per la morte di Priebke firmati dai camerati atessani.

Cicchitti, che ha presentato un esposto contro ignoti alla Procura di Lanciano, specifica che ''l'affissione è avvenuta al di fuori dei controlli della società preposta e delle agenzie di pompe funebri''.

Sono una decina le affissioni già rimosse da questa mattina.

I manifesti sarebbero quindi stati stampati in tipografia ma realizzati in maniera artigianale con un'impostazione grafica presa da Internet e impaginati con un computer. Sull'episodio stanno indagando i carabinieri della Compagnia di Atessa, coordinati dal capitano Massimo Di Lena.

Un'informativa sarà inviata nelle prossime ore alla Procura della Repubblica di Lanciano. Si sta verificando se si è trattata di un'iniziativa di autori della zona o di gruppi dell'antagonismo di centrodestra giunti da fuori provincia.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Manifesti funebri Priebke rimossi ad Atessa: presentato esposto in procura

ChietiToday è in caricamento