rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Politica Vasto / Piazza G. Rossetti

Aggressione per "Faccetta nera", presidio antifascista a Vasto

Venerdì pomeriggio, in piazza Rossetti, si riuniranno tutti coloro che vogliono portare solidarietà all'avvocato aggredito domenica sera dal titolare di un ristorante della Marina

Venerdì pomeriggio, alle ore 18, in piazza Rossetti, a Vasto, ci sarà un presidio antifascista organizzato in seguito all'aggressione di domenica sera in un ristorante della Marina, che ha fatto molto parlare. Dopo avere sentito suonare "Faccetta Nera", un giovane avvocato ha chiesto al titolare del locale di interrompere la canzone dall'ideologia fascista, ma è stato colpito dall'uomo. 

Commenta l'Unione sindacale italiana: 

Ad aggravare il tutto c'è il fatto che il locale si trova proprio all'interno dell'ex campo di concentramento di Istonio, attivo durante il ventennio. Quella di domenica sera, va ad aggiungersi all'aggressione subita da Zafar Ujir, giovane bengalese picchiato e derubato sempre a Vasto Marina da tre persone che lo hanno costretto al ricovero d'urgenza in ospedale. 

Gli atti di violenza contro il dissenso e la diversità, negli ultimi tempi, sono aumentati a Vasto come in tutta Italia, sempre sotto la legittimazione delle politiche xenofobe e razziste giustificate dal governo giallo-verde o, meglio, fascio-leghista. La matrice razzista e fascista delle aggressioni va rivendicata, senza lasciare alcuno spazio di sorta a chi vuole vederci una semplice “goliardata”, come da più fronti già sostenuto, dietro i motivi del gesto violento.

Per questo è necessaria una risposta popolare, antagonista e antifascista, da parte di tutte le realtà antirazziste, proprio per lanciare un messaggio chiaro: se toccano uno toccano tutti. Infatti, la solidarietà ricevuta da tutta Italia dopo queste aggressioni, dimostra ancora una volta come il movimento antifascista e antirazzista è compatto e pronto a respingere, ovunque, ogni rigurgito fascista che vorrebbe imporre un clima di ostilità, oscurantismo e violenza. Si tratta di quella stessa solidarietà che testimonia come chi lotta contro il razzismo e il fascismo è sempre sostenuto da un'intero movimento antifascista.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aggressione per "Faccetta nera", presidio antifascista a Vasto

ChietiToday è in caricamento