rotate-mobile
Lunedì, 17 Gennaio 2022
Politica

Aiuti a una donna teatina, La Sinistra con Diego: "Ci rammarichiamo per aver dato una errata chiave di lettura"

Il gruppo consiliare di maggioranza precisa le dichiarazioni di Silvio Di Primio

"Sulla vicenda della signora soccorsa e assistita da alcuni vigili urbani del Comune di Chieti, in collaborazione con terzi, ci corre l’obbligo di fare alcune precisazioni e rettifiche". Il gruppo consiliare de La Sinistra con Diego chiude la questione degli aiuti offerti dalla polizia municipale a favore di una donna teatina in difficoltà economica e malata. Una modalità di intervento che non era piaciuta a Silvio Di Primio (La sinistra con Diego) contrario a "elemosine e collette" che aveva ricevuto la forte critica del consigliere di opposizione Maurizio Costa.

Ora il gruppo del consigliere di maggioranza specifica che "fermo restando, come specificato nel precedente comunicato, la bontà dell’operato dei vigili urbani  in  questione, dopo aver esaminato la tempistica dei fatti accaduti e dopo aver appreso che il Pronto Intervento Sociale (Pis) era stato, in qualche maniera, allertato e portato a conoscenza della situazione della concittadina vogliamo, pubblicamente, sollevare da ogni responsabilità dell’accaduto i vigili urbani e lo stesso funzionario in questione riconoscendo la loro tempestività  e la sensibilità dimostrata nei confronti di concittadini in difficoltà".

La Sinistra con Diego poi aggunge: "ci rammarichiamo per aver dato, in qualche modo, una errata chiave di lettura dell’accaduto ma restiamo convinti che, pur fra mille difficoltà le Politiche sociali e dell’inclusione, con i tanti servizi messi in campo, debbano e possono essere la risposta più concreta ed efficace per i bisogni delle fasce più deboli della nostra cittadinanza in vertiginoso aumento anche a causa della pandemia in essere".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aiuti a una donna teatina, La Sinistra con Diego: "Ci rammarichiamo per aver dato una errata chiave di lettura"

ChietiToday è in caricamento