Venerdì, 19 Luglio 2024
Politica San Giovanni Teatino

Dopo l'ingresso in maggioranza di Elia, il PD San Giovanni Teatino attacca: "Maggioranza politicamente illegittima e non rappresentativa"

"Di Clemente sia sempre più relegato al suo vecchio ruolo di vice, in una giunta che continua così a celebrare il protagonismo dell’ex sindaco Marinucci", è l'affondo di Di Michele, segretario del circolo Chiacchiaretta

"La conferenza stampa indetta dall’amministrazione comunale di San Giovanni Teatino per sancire il passaggio in maggioranza della consigliera di opposizione Maria Elia ha evidenziato come Di Clemente sia sempre più relegato al suo vecchio ruolo di vice, in una giunta che continua così a celebrare il protagonismo dell’ex sindaco Luciano Marinucci". È l'accusa che arriva da Domenico Di Michele, segretario del circolo Franca Chiacchiaretta del Partito Democratico di San Giovanni Teatino   

"Proprio all'appoggio a Marinucci - incalza - Maria Elia riconduce la scelta di entrare nella squadra di governo di San Giovanni Teatino. Un sostegno evidentemente figlio delle scorse elezioni regionali che hanno visto l’elezione di Marinucci, e che aveva portato alla creazione del singolare gruppo consiliare San Giovanni Teatino in Regione, che vedeva i due consiglieri seduti negli schieramenti opposti dell’assemblea comunale. Da questo punto di vista, si è reso palese un chiarimento delle posizioni doveroso. In realtà, contrariamente a quanto hanno tenuto a precisare tutti gli attori coinvolti - accusa - tale operazione si è resa necessaria visti i numeri di una maggioranza che a metà del suo mandato risulta già decimata dall’uscita di un assessore e due consiglieri, che hanno lamentato la totale mancanza di trasparenza, di rispetto delle persone e di condivisione degli atti amministrativi".

Ricevi le notizie di ChietiToday su Whatsapp 

Il Partito Democratico accusa Elia di aver "tradito chi le aveva accordato la propria fiducia e il proprio voto alle scorse elezioni amministrative per una scelta di campo chiara e opposta a quella maturata in queste ore. Il tutto per fedeltà al sindaco Marinucci al quale la stessa Elia, allora assessore al Bilancio (delega oggi scoperta dall’uscita di Valenza Di Meo) aveva voltato le spalle nel 2018 uscendo dalla giunta da lui presieduta, lamentando l’indisponibilità a continuare a ratificare tutte le scelte non condivise, non accettando la subordinazione. Sono passati 6 anni ma la triste storia si ripete. Fatta di entrate e uscite, di accordi e disaccordi, di poltrone occupate e di ideali traditi. Il tutto a discapito della cittadinanza e della politica, di chi in questa crede davvero".

Il Pd non risparmia accuse neppure alla rappresentanza locale di Fratelli d'Italia: "Ci chiediamo, infatti, cosa pensino i dirigenti, gli iscritti e gli elettori di questo partito del balletto indecoroso agito dalla loro ex rappresentate, prestatasi ai giochi di potere del duo Di Clemente-Marinucci. A sentire le parole del consigliere regionale, infatti, questa scelta pone le basi per il futuro. Allo stesso modo ci chiediamo come facciano gli attuali assessori e consiglieri rimasti, ad accettare questo continuo balletto che li costringe al ruolo di spettatori e, anche a causa del loro silenzio, complici di una maggioranza politicamente illegittima e non rappresentativa delle intenzioni di voto che assume oramai le sembianze di una vera e propria occupazione".

Da queste considerazioni, "il circolo Franca Chiacchiaretta chiama a raccolta tutte le forze politiche e civiche, le cittadine e i cittadini che come noi sono animate dalla costruzione di una realtà diversa da quella attuale. Un progetto non solo contro chi c’è attualmente, ma soprattutto per la comunità e con la comunità. Serve una nuova classe dirigente che liberi San Giovanni Teatino dal potere di quei pochi che utilizzano la cosa pubblica come fosse una proprietà privata e restituisca la possibilità a tutti di partecipare al disegno di un futuro diverso e plurale. Dobbiamo inaugurare una stagione nuova, e dobbiamo farlo insieme".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dopo l'ingresso in maggioranza di Elia, il PD San Giovanni Teatino attacca: "Maggioranza politicamente illegittima e non rappresentativa"
ChietiToday è in caricamento