Piccoli tribunali abruzzesi, Marcozzi (5 stelle) accusa la giunta regionale: "Non ha previsto fondi per sostenerli"

La proposta di legge analizzata in commissione Bilancio non prevede risorse, che sono tutte a carico dei Comuni

La Regione non prevede fondi per salvare i piccoli tribunali abruzzesi. È l'accusa della capogruppo del Movimento 5 stelle in consiglio regionale, Sara Marcozzi, dopo la seduta della commissione Bilancio di questa mattina. 

Nel progetto di legge sui tribunali di Lanciano, Vasto, Avezzano e Sulmona, a rischio chiusura, dice, "i costi per la nuova organizzazione dei tribunali, con il rafforzamento degli organici, rischiano di finire interamente sulle spalle dei Comuni interessati. Una soluzione assolutamente non percorribile, a maggior ragione in periodo di emergenza economica, con i territori alle prese con i postumi del Covid. Lo abbiamo ribadito nel corso della seduta, a cui erano presenti anche i Sindaci dei comuni e i rispettivi presidenti del consiglio degli ordini degli avvocati". 

La consigliera punta il dito contro la giunta Marsilio, che non avrebbe considerato risorse per "sostenere concretamente le strutture e i lavoratori".

“È fondamentale lavorare per sostenere con ogni strumento possibile i nostri tribunali - aggiunge - e la Regione non può tirarsi indietro davanti alle proprie responsabilità. Il progetto di legge è in una sua prima analisi e mi auguro che il centrodestra non cerchi fin da subito scuse o appigli vari per non apportare ogni tipo di miglioramento possibile. Come succede per ogni provvedimento, il Movimento 5 Stelle è pronto a presentare emendamenti di merito, lavorando per il bene degli abruzzesi a tutela dei tribunali della nostra Regione. La strada da percorrere è chiara, e spero che anche la giunta Marsilio voglia seguirla, a maggior ragione dopo la grande propaganda che, per mesi, è stata fatta dal centrodestra intorno alla questione. Dobbiamo lavorare per salvaguardare queste strutture, e le istituzioni regionali adesso non possono tirarsi indietro”, conclude Marcozzi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Primo giorno di zona rozza in Abruzzo": il post del Tg1 scatena l'ilarità dei social

  • "Presunti favori dai vigili": il nome di Marsilio nella puntata di Report, ma il presidente respinge le accuse

  • La provincia di Chieti si spopola: Ortona e Lanciano perdono più abitanti

  • Il Wwf conferma: "Lupi avvistati e fotografati nella periferia di Chieti"

  • Zona rossa, si può fare la spesa in un altro Comune se si risparmia: le nuove indicazioni del Governo

  • Test sierologici in tutte le farmacie abruzzesi: si inizia da studenti e loro familiari

Torna su
ChietiToday è in caricamento