menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Piano commercio Chieti, Nicola Rapposelli (Fdi) risponde a Forza Italia: "Da noi sempre massima apertura"

Il presidente della commissione commercio e attività produttive esprime disponibilità al confronto sugli emendamenti presentati dai consiglieri forzisti

Dopo la minaccia da parte dei consiglieri di Forza Italia di non votare il Piano commercio se non dovessero passare i cinque emendamenti presentati in aula dai cinque forzisti, oggi è arrivata la nota da parte capogruppo di Fratelli d'Italia e Presidente della commissione commercio e attività produttive, Nicola Rapposelli.

"In seguito alle dichiarazioni di alcuni esponenti di Forza Italia, a nome mio e del resto della maggioranza consiliare esprimo la totale disponibilità a confrontarci sugli emendamenti da loro presentati. Disponibilità al dialogo, al confronto e allo scambio critico ma leale da noi sempre dimostrata. Disponibilità che avremmo mostrato anche in sede di commissione dove il piano è stato discusso per ben 12 sedute punto per punto e dove è stato votato anche dal perito di Forza Italia nella persona di Maurizio Stefano Costa. Disponibilità che abbiamo mostrato anche nei confronti delle associazioni di categoria e dei commercianti con cui abbiamo avuto e mantenuto sempre un dialogo costante prima e dopo l'approvazione e, con le quali, abbiamo condiviso gli emendamenti che noi stessi presenteremo lunedì in aula".

Infine, l'auspicio rivolto a tutto il consiglio comunale.

"Ci auguriamo per tutti motivi sopra esposti, che il nostro atteggiamento,che vuole essere punto di partenza per una nuova condivisione all'interno della coalizione di centrodestra venga recepito positivamente dai colleghi che con noi hanno percorso e con cui contueremo a percorrere una strada comune. Il risultato raggiunto, che oltre a riconoscere pienamente il lavoro professionalmente  svolto dall'architetto Vinccnzo Perinelli con la collaborazione dei uffici comunali, sarà da volano per mettere un punto fermo al proliferare della grande distribuzione e ridarà un assetto programmatico al tessuto socio economico alla città. Stesso appello rivolgiamo alla minoranza con cui ci auguriamo di condividere l'approvazione di questo strumento, senza arrogarci la presunzione della paternità ma condividendone i contenuti".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Amaretti abruzzesi: cosa sono e la ricetta per prepararli

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento