Perimetrazione parco Costa teatina, soddisfatta la Costituente

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ChietiToday

La Costituente per il Parco della Costa Teatina ritiene positivo l'incontro odierno delle associazioni e dei portatori d'interesse col Commissario ad acta, Arch. Pino De Dominicis, incaricato di preparare una proposta di perimetrazione e zonizzazione del Parco Nazionale della Costa Teatina.

Il Commissario ha esposto la propria proposta, scaturita dagli incontri con gli amministratori locali e dalle osservazioni che il Ministero aveva fatto alle precedenti proposte della Regione Abruzzo.

 Ad una prima analisi ci sembra che abbia ottenuto una buona sintesi tra i diversi interessi.

Come Costituente avremmo voluto che il Parco includesse una porzione maggiore di territorio, ma accettiamo la proposta del Commissario, perché siamo convinti che la pianificazione del territorio debba avere la maggiore adesione possibile e, soprattutto, che sarà il Parco stesso ad attirare nuove richieste di adesione. Ad oggi riteniamo che la proposta, fatte alcune piccole modifiche, di cui alcune già esposte nell'incontro odierno, debba essere inviata al più presto al Ministero per il decreto definitivo, in modo che gli operatori del turismo e dell’agricoltura possano utilizzare il richiamo del Parco Nazionale già dalla prossima stagione. A questo riguardo, dopo tanti ritardi, apprezziamo sia la velocità con la quale il Commissario De Dominicis ha finora operato, che la sua intenzione di terminare il lavoro entro la prossima estate.

Torna su
ChietiToday è in caricamento