Giovedì, 28 Ottobre 2021
Politica

Pd sull'istituzione della commissione “Pari Opportunità”

La lettera inviata da Camillo D'Amico al presidente della provincia - al presidente del consiglio provinciale e al presidente della commissione in merito alla costituzione di una commissione pari opportunità

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ChietiToday

Gentilissimi Presidenti della Provincia, Consiglio e Commissione,
diverso tempo fa presentai, quale primo firmatario, una proposta di regolamento per l’istituzione della commissione “Pari Opportunità”.
La proposta, dopo diverse mie insistenze, fu portata all’attenzione della commissione consiliare “Statuto e Regolamenti” che l’esaminò e non si trovarono palesi ostilità da alcun gruppo consiliare ivi rappresentato se non la necessità di aggiustamenti ed approfondimenti da formalizzare all’interno dell’articolato esistente.
In quella riunione partecipò anche l’assessore delegato ai Servizi Sociali, la dottoressa Gianfranca Mancini, la quale ebbe a comunicare alla commissione che, la giunta provinciale, sin dal Settembre 2011 aveva recepito i principi di una normativa Europea in materia di pari opportunità e tutela delle donne in generale e che, gli stessi, potevano trovare accoglimento all’interno della redigente proposta di regolamento consiliare.
Fu unanimemente deciso di aggiornare la riunione di merito della commissione e, nel frattempo, sarebbe stata elaborata una nuova proposta formale proprio dall’assessore delegato.
Da allora e sino ad oggi non è accaduto più nulla e la vicenda è caduta nel dimenticatoio.
E’ alle porte l’annuale e solenne ricorrenza dell’8 Marzo che è giornata solitamente dedicata a porre al centro della pubblica attenzione il diritto delle donne a godere di pari opportunità nell’ambito di una che vuole definirsi civile.
Mi sono ignote le ragioni del perché l’assessore delegato non sia stata coerente e consequenziale con l’impegno assunto al cospetto dei commissari ma, rivolgo alle SS LL, una corale sollecitazione affinché il regolamento approdi in consiglio provinciale in una data utile, per munirci della commissione richiamata in oggetto,  prima del prossimo 8 Marzo.
Da parte di tutti sarebbe la certificazione di un attenzione che l’ente provincia non solo ha verso il gentil sesso ma anche la migliore rappresentazione di volerci munire di uno strumento di consultazione e concertazione che aiutano lo sviluppo delle politiche sociali di settore e che non costa nulla in termini economici all’ente.
Mi auguro non rimanere deluso in questa richiesta e che trovi in Voi una attenzione che non ho sinora riscontrato nell’assessore delegato.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pd sull'istituzione della commissione “Pari Opportunità”

ChietiToday è in caricamento