Politica

Pd, Marzoli accusa Regione e Asl: "Molte nubi sulla sanità di Chieti"

Il vicepresidente del consiglio comunale di Chieti, Marzoli, non è affatto soddisfatto delle decisioni di Asl e Regione sulla sanità teatina

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ChietiToday

 

Ritengo che vi sia un disegno regionale che miri inevitabilmente ad indebolire il nostro capoluogo teatino, e la sanità pubblica ne è un esempio eclatante.

In campagna elettorale Di Primio aveva assicurato che la filiera governo nazionale-regionale-provinciale-comunale di centrodestra avrebbe potenziato la nostra città di Chieti. Oggi sta succedendo esattamente il contrario e vorrei capire cosa ne pensano gli amministratori regionali del depotenziamento dell' ospedale Teatino. Inoltre quale progetto ha il Manager Zavattaro sull' ex ospedale San Camillo ? Con quali risorse verrà riqualificato ? E in che tempi? Ad oggi sembra solo fumo negli occhi per distogliere l' attenzione dalla prossima chiusura dell' ex SS Annunziata.

Per quella struttura si sono spesi molti soldi per i poliambulatori, che senso ha depotenziarla ?

Sul punto però non basta strillare contro la ASL. Il Sindaco Di Primio, il Senatore Di Stefano e l' Assessore Regionale Febbo, che siedono ai tavoli dove si prendono le decisioni, dovrebbero portare a casa dei risultati concreti, i gridi d' allarme di chi comanda servono a nulla.

E' incredibile che Di Paolo sia costretto ad attaccare il Manager ASL tramite stampa nel silenzio del Sindaco, dell' Assessore Febbo e del Sen Di Stefano. Che non arrivi chiarezza da Zavattaro non mi stupisce, visto che non ha mai risposto alle mie lettere e raccomandate sul futuro dello stesso San Camillo.. Sconcerta però che la maggioranza al potere è di centrodestra e se Di Paolo ricorre a comunicati stampa c' è qualcosa che non quadra.

 

 

 

 

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pd, Marzoli accusa Regione e Asl: "Molte nubi sulla sanità di Chieti"

ChietiToday è in caricamento