rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022
Politica

Il Pd contro il "decimo assessore" Marrocco: "Un' offesa alla crisi economica”

I democratici: nessuno sentiva la mancanza di una decima poltrona. Critica la situazione della maggioranza di centrodestra

Duro anche il capogruppo del Pd teatino, Alessio Di Iorio, contro la nomina del nuovo assessore alle Politiche della Casa, Dario Marrocco.

"Anziché pensare a risolvere i tanti problemi della nostra città, e proprio mentre le categorie produttive annunciano mobilitazioni contro gli aumenti indiscriminati della Tares, il sindaco Di Primio pensa a moltiplicare le poltrone spedendone il conto ai cittadini di Chieti. L’amministrazione degli annunci è arrivata ormai al termine" denuncia il capogruppo Pd al Consiglio comunale assieme ai consiglieri comunali democratici.

"Dario Marrocco è una persona perbene, ma il punto è politico e amministrativo – prosegue Di Iorio – in quanto una città travolta da problemi economici e finanziari, nel pieno di una devastante crisi sociale, dovrebbe pensare a ridurre le spese istituzionali anzichè moltiplicarle".

Nessuno sentiva insomma la mancanza di una decima poltrona, è il senso del discorso dei democratici, che commentano anche la situazione critica della maggioranza di centrodestra. "Ormai è un bazar – dice ancora Di Iorio – fra Pdl-Forza Italia, Nuovo centrodestra e consiglieri del gruppo misto che entrano ed escono dai rispettivi partiti. L’Udc ha il dovere di dire da che parte sta, senza giri di parole: non può pensare di mantenere 2 assessori e criticare sulla stampa senza essere conseguenti con atti forti. Se è fuori dalla maggioranza, lo dica e lo faccia"

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Pd contro il "decimo assessore" Marrocco: "Un' offesa alla crisi economica”

ChietiToday è in caricamento