menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Parco macchine Radioterapia di Chieti, Stella (M5s): "La situazione è ancora in stallo"

"Nulla è cambiato da più di un mese - spiega la consigliera regionale - e non è ancora pervenuto il progetto dei lavori da parte della Asl"

Torna all’attenzione della Commissione Sanità del Consiglio regionale il tema della sospensione parziale delle attività del reparto di Radioterapia Oncologica dell'ospedale SS. Annunziata di Chieti, avvenuta lo scorso 14 dicembre per la necessità di rinnovamento dei macchinari.

“Il tempo passa ma i malati oncologici non ancora ottengono risposte concrete e fattive. Il centrodestra che guida oramai da due anni il governo regionale è bravissimo solo a fare proclami e dichiarazioni d’intenti, ma di fatti ancora nulla. Lo scorso dicembre sollevai la questione della obsolescenza del parco macchine della Radioterapia Oncologica di Chieti che va rinnovato, ma ci sono ancora passaggi amministrativi da concludere” spiega la consigliera regionale del M5S, Barbara Stella.

Che aggiunge: "La proposta risolutiva portata oggi in Commissione dai colleghi di opposizione non fa altro che rimettere sul tavolo una questione di assoluta urgenza e a cui la maggioranza di centrodestra deve dare un’immediata risposta. Le spiegazioni pervenute nel corso della commissione, da parte dell’assessore Verì e del direttore D’Amario, le ritengo assolutamente insufficienti, poiché la situazione ad oggi è la stessa che mi era stata presentata un mese fa, in quanto non è ancora pervenuto il progetto dei lavori da parte della Asl02, capofila della gara unificata con la Asl dell’Aquila, necessario per ottenere i fondi ministeriali dedicati all’acquisto dei nuovi acceleratori lineari. Data l’importanza e l’urgenza del tema  - conclude - tornerò nuovamente sull’argomento, portando in discussione l’interpellanza depositata a dicembre, affinché possa essere un ulteriore stimolo per questa maggioranza a guida Marsilio, nel velocizzare il più possibile l’iter di rinnovamento dei macchinari”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento