Martedì, 23 Luglio 2024
Politica

"Pantalone ancora frastornato per l'esito delle elezioni regionali": l'attacco di Fratelli d'Italia sugli impianti sportivi

I consiglieri comunali di Fratelli d'Italia, Carla Di Biase, Giuseppe Giampietro e Roberto Miscia definiscono "imbarazzante" il comunicato a firma dell'assessore allo Sport sulla proroga degli affidamenti

"Sgomento e sconcerto, questo traspare dalla lettura delle determine con le quali l'amministrazione Ferrara ha prorogato gli affidamenti di tre impianti sportivi stadio Angelini, Palatricalle e Colle dell'Ara".

A dirlo sono i consiglieri comunali di Fratelli d'Italia, Carla Di Biase, Giuseppe Giampietro e Roberto Miscia che definiscono "imbarazzante poi il comunicato a firma dell'assessore Pantalone, forse ancora frastornato per l'esito delle elezioni regionali, che pur di avere spazio sulla stampa, si fa vanto di prorogare affidamenti che, in realtà, sono la rappresentazione plastica del suo fallimento. Innanzitutto, non si comprende di cosa ci sia da vantarsi, visto che già lo scorso anno, quando si affidarono 'temporaneamente' gli impianti, si parlava di una imminente gara che, per motivi oscuri (chiederemo l'intervento delle autorità preposte), ancora oggi non ne abbiamo notizie.

A un assessore che non racconta la verità, si accompagnano figure apicali dell'ente, scelte direttamente da Ferrara, che redigono atti dal contenuto davvero imbarazzante. A questi dirigenti vorremmo chiedere come mai i provvedimenti di proroga degli affidamenti non contengono le condizioni delle gestioni; vorremmo chiedere se sono state fatte le dovute valutazioni economiche; se chi si è visto concedere le strutture, ha prestato le necessarie garanzie; se sono state svolte indagini di mercato per verificare ulteriori disponibilità. Appare poi grave che i tre atti non abbiano un codice identificativo, come prescritto per legge, che ne consenta la tracciabilita' ed il rispetto delle norme sulla trasparenza. 

Non è un qualcosa che deve consolare la comunità teatina, ma si ha l'impressione di essere di fronte a dilettantismo e improvvisazione, almeno si spera. Non può passare poi inosservato che la solerte macchina comunicativa comunale abbia dato la notizia all'alba di venerdì alle ore 6:37, come si evince sul sito del Comune, mentre gli atti hanno visto la luce solo nel pomeriggio. 
Il punto è sempre lo stesso: apparire, apparire e ancora apparire, tralasciando sostanza e rispetto delle leggi.

Speriamo, una volta tanto, in uno scatto d'orgoglio di chi, all'interno dell'ente, deve vegliare sulle procedure e, eventualmente, assumere decisioni. Ma qui entriamo nel campo del rispetto delle istituzioni e, si sa, non è una caratteristica della giunta Ferrara".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Pantalone ancora frastornato per l'esito delle elezioni regionali": l'attacco di Fratelli d'Italia sugli impianti sportivi
ChietiToday è in caricamento