rotate-mobile
Giovedì, 2 Dicembre 2021
Politica Ortona / Piazza XXVIII Dicembre

Palazzine Ater sgomberate a Ortona, Stella (5 stelle) chiede un ristoro economico per gli inquilini

Dopo il cedimento di alcuni pilastri in un condominio, sono stati diversi gli edifici sgomberati e tutte le famiglie hanno dovuto abbandonare la propria casa in fretta, senza riuscire a prendere quasi nulla

Chiede di rimborsare gli inquilini delle spese sostenute dopo lo sgombero forzato la consigliera regionale del Movimento 5 stelle Barbara Stella. Il riferimento è a quanto accaduto nella notte del 6 ottobre, con il cedimento di alcuni pilastri di una palazzina Ater di piazza 28 dicembre, a Ortona e l'evacuazione d'urgenza. Nelle settimane successive, sono stati sgomberati anche gli edifici adiacenti.

“Quanto - commenta Stella - continua a destare preoccupazione tra le famiglie e gli inquilini che sono stati evacuati. Se da una parte sono stati trovati loro nuovi alloggi, dall’altra chiedono incessantemente di potere recuperare i loro beni all’interno delle case che hanno dovuto lasciare in fretta e senza alcun preavviso”.

Tutte le famiglie, infatti, hanno dovuto lasciare la propria abitazione in maniera improvvisa, senza poter portare con sé più dello stretto necessario.

"Queste famiglie - prosegue Stella - oltre al danno hanno ricevuto anche la beffa di dovere affrontare ulteriori spese impreviste, poiché tutto ciò che avevano è rimasto all’interno della palazzina. Così, in tanti si sono ritrovati sprovvisti di beni di prima necessità, utensili per la cucina e vestiario, utili e fondamentali allo svolgimento della normale vita quotidiana; in alcuni casi è stato necessario sborsare centinaia di euro per una seconda copia della chiave dell’auto. Pertanto, chiederò un ristoro economico per queste famiglie che mi auguro possa trovare accoglimento da parte di tutte le forze politiche”.

"Perdere la propria casa - conclude la consigliera regionale - non è solo perdere un luogo fisico, ma vuol dire perdere un punto di riferimento, spazi di libertà e di condivisione della vita familiare che ognuno di noi costruisce nel tempo. Pertanto auspico da parte dell’Ater un’accelerazione sui tempi di messa in sicurezza della palazzina, così da permettere agli inquilini di potere recuperare i propri beni, utili non soltanto per le esigenze primarie della loro vita quotidiana, ma anche cariche di affetto e di ricordi”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Palazzine Ater sgomberate a Ortona, Stella (5 stelle) chiede un ristoro economico per gli inquilini

ChietiToday è in caricamento