Scuole e trasporto pubblico al centro del primo ordine del giorno del consigliere Riccardo (Chieti Viva)

Propone una soluzione per evitare assembramenti negli orari di entrata e uscita dalle lezioni, di concerto con i dirigenti e le aziende che gestiscono il servizio

Il consigliere Giampiero Riccardo

Scuola e trasporto pubblico locale al centro del primo ordine del giorno presentato dal consigliere di Chieti Viva Giampiero Riccardo, che si rivolge al sindaco Diego Ferrara e all'assessore competente proponendo una soluzione per evitare assembramenti negli orari di entrata e uscita dalle scuole, di concerto con i dirigenti scolastici e le aziende che gestiscono il servizio. 

"Tra le molteplici pesanti emergenze lasciate dall’amministrazione Di Primio in eredità al neo sindaco Ferrara - spiega - ci sono anche le criticità del trasporto pubblico locale, specie alla luce delle ultimissime disposizioni governative e le raccomandazioni del Comitato tecnico scientifico sulla prevenzione del contagio da Covid-19 in particolar modo per la mobilità scolastica". 

Proprio in virtù di questo, il primo atto da consigliere di Riccardo si pone l'obiettivo di "adeguare il servizio alle esigenze degli studenti così da garantire l’ingresso e l’uscita da scuola senza creare assembramenti". 

"Permangono criticità sul tema del trasporto pubblico locale - osserva - evidenziate nell’ultimo Dpcm con l'inserimento di una serie di nuove norme di contenimento del contagio che interessano direttamente il mondo della scuola e quello dei trasporti. Serve una strategia che, in tempi rapidi possa rimodulare il servizio in funzione dei nuovi bisogni e delle nuove normative anti-contagio".

Per questo, il consigliere di Chieti Viva chiede al sindaco di confrontarsi con gli istituti scolastici cittadini per comprendere come stiano organizzando la didattica. Dopo questa prima fase, lo invita a convocare i gestori del trasporto pubblico locale ed eventualmente i competenti uffici regionali, per "rimodulare il servizio pubblico nel più breve tempo possibile e in modo conforme alla riorganizzazione della scuola imposta dall'emergenza Covid, con l'obiettivo finale di rendere più efficiente la spesa, migliorare la qualità del servizio e diminuire il rischio di diffusione del contagio per gli studenti pendolari, le loro famiglie e gli operatori della scuola", conclude. 

L'ordine del giorno sarà discusso nel primo consiglio comunale utile. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'Abruzzo cambia idea: "Ritorno in zona arancione dal prossimo 4 dicembre"

  • L'Abruzzo non uscirà dalla zona rossa il 4 dicembre: manca solo l'ufficialità

  • Nuove assunzioni alla De Cecco dal 2021: ecco il piano industriale

  • Covid-19: cambia lo scenario in Italia, ma l'Abruzzo resta 'rosso'

  • Abruzzo in zona rossa fino al 10 dicembre in base al decreto ma si prova ad anticipare

  • Esercenti disperati per la perdita del ponte dell’Immacolata: "Abruzzo unica regione rossa: ristori subito"

Torna su
ChietiToday è in caricamento