menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Omicidio Di Marco, Raimondi propone una fiaccolata contro la violenza

All'apertura del consiglio comunale, il capogruppo de L'Altra Chieti prende la parola per chiedere un'iniziativa che dica no a ogni forma di violenza

Il giorno dopo l’omicidio di via Pescara, il consiglio comunale di questa mattina (lunedì 10 ottobre), si è aperto con un pensiero per la vittima, Fausto Di Marco. 

Prima di iniziare la discussione dei punti all’ordine del giorno già programmati, infatti, il consigliere Enrico Raimondi (L’Altra Chieti) ha chiesto la parola per proporre una fiaccolata per dire no a ogni forma di violenza

“La morte di Fausto, che ha colpito la coscienza cittadina - ha ricordato Raimondi - segue a quella di Simone ed una serie di atti di aggressione che sono intollerabili. La città deve far capire che non ci può essere spazio per la violenza e l'intera collettività deve unirsi per isolare i violenti”. 

L’obiettivo della fiaccolata, nei propositi del consigliere è “rendere chiaro che l'intera collettività si deve fare carico di prevenire e controllare e non affidarsi esclusivamente alle forze dell'ordine, che, alle condizioni attuali,  non può garantire un controllo capillare del territorio. Mi auguro - ha concluso - che a questa manifestazione aderiranno anche le forze dell'ordine, a cui va la mia solidarietà per il lavoro che quotidianamente svolgono nonostante la scarsità di risorse a loro disposizione”. 

Nella giornata di oggi è prevista l’autopsia sul corpo di Di Marco. Ieri pomeriggio, per l’omicidio, è stato fermato il 24enne Emanuele Cipressi, che al momento si trova nel carcere di Madonna del Freddo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento