menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Finalmente arriva il consiglio comunale a favore dei terremotati

Dopo diversi rinvii, l'ordine del giorno di solidarietà per le popolazioni di Amatrice verrà discusso lunedì 17 ottobre in aula

Finalmente il giorno della solidarietà del consiglio comunale alle popolazioni colpite dal terremoto dovrebbe essere arrivato. Il condizionale è d’obbligo, considerando che l’ottimo ordine del giorno presentato da Maura Micomonaco (Forza Italia), Alessandro Marzoli (Partito Democratico) e dal presidente Liberato Aceto, che prevede anche di devolvere il gettone di presenza ad Amatrice, previsto inizialmente nella seduta del 26 settembre, continua ad esser rimandato per varie vicende. 

Prima, è stato rinviato a lunedì scorso (10 ottobre) perché il consigliere Bruno Di Paolo ha lavorato insieme alla consigliera Micomonaco per aggionrarlo. Poi, è caduto il numero legale necessario per proseguire la seduta e la discussione è stata rinviata a mercoledì (12 ottobre). Ma, in quell’occasione, mancava in aula una delle firmatarie dell’ordine del giorno, la consigliera Micomonaco. Dunque il documento è stato calendarizzato nuovamente per la seduta in programma lunedì (17 ottobre) in prima convocazione. 

All’ordine del giorno anche la richiesta di dimissioni dell’assessore al Commercio Carla Di Biase, firmata da Enrico Raimondi (L’Altra Chieti), inizialmente escluso dalla discussione, e due mozioni di Bruno Di Paolo (Giustizia Sociale), che chiedono di creare orti urbani per i cittadini e di aprire il cimitero nei pomeriggi dei giorni festivi, contrariamente a quanto accade da qualche settimana. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

È morto il notaio Giuseppe Tragnone: aveva 70 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento