Politica

Il Regolamento del Consiglio Comunale cambia pelle

Dopo la riunione di Giunta a Mammarosa, il Presidente del Consiglio Comunale, Marcello Michetti, rende note le proposte di modifica che saranno approvate entro ottobre

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ChietiToday

Licenziare e approvare il nuovo testo pienamente condiviso del regolamento per il funzionamento del Consiglio Comunale entro il mese di ottobre, con la contestuale modifica dello Statuto del Comune di Chieti: è stato questo il tema al centro del tavolo odierno, coordinato dal sottoscritto e avente per oggetto la definizione delle proposte di modifica del Regolamento del Consiglio Comunale.

In tal senso si è stabilito che la VI Commissione Statuto, presieduta dal Consigliere Comunale Alessandro Orsini, elaborerà una prima bozza dello Statuto da consegnare a tutti i Commissari per le ulteriori osservazioni che dovranno essere apportate al testo entro il 18 ottobre2011.

Si è, inoltre, stabilito di effettuare due Consigli Comunali, il primo che consentirà di approvare le modifiche statutarie e il successivo, a scadenza di una settimana, per l’approvazione definitiva del nuoto testo.

Nel corso della riunione,  ho richiamato la necessità di doversi dare l’obiettivo della riduzione dei costi, pari almeno al 25-30%, delle Commissioni Permanenti e dei Consigli Comunali sia attraverso una riorganizzazione delle funzioni e dei tempi delle riunioni,  sia per quanto riguarda l’erogazione dei gettoni di presenza.

In ordine a questo aspetto si è inoltre stabilito di revisionare l’art.7 del Regolamento per il funzionamento del Consiglio Comunale nell’esigenza di dover meglio precisare l’aspetto legato proprio alla regolamentazione della percezione del gettone.

Sono stati, altresì, esaminati alcuni dei principali emendamenti da apportare allo Statuto, in particolare sul titolo III “Organizzazione del Consiglio Comunale” di cui all’ art 9 (Attribuzione del Presidente), art. 11 (Attribuzione dell’Ufficio di Presidenza), al capo III “Gruppi consiliari” di cui all’ art. 21 (Costituzione e composizione dei gruppi consiliari), capo IV “Conferenza dei presidenti dei gruppi consiliari” di cui all’art 24 (Attribuzione e funzionamento della Conferenza dei Capigruppo), capo V “Commissioni consiliari permanenti” di cui all’art.  26 (Costituzione delle Commissioni consiliari permanenti), art 29 (Composizione delle Commissioni Consiliari Permanenti”.

In modo particolare per quanto riguarda l’art. 29, ho proposto un rafforzamento della visione politica ed organizzativa delle Commissioni che dovrebbero essere incaricate con le tre classiche modalità consultiva, referente e redigente così come peraltro già previsto da numerosi regolamenti di Città capoluogo.

Titolo V “Attività del Consiglio Comunale”;
Capo II -  Sedute del Consiglio;
 art 48 “Convocazione e deposito atti”;
 art 58 “Disciplina e durata degli interventi”;
 art 60 “Fatto personale”;
 art 64 “Discussione e votazioni emendamenti e di odg”.

Per quanto attiene all’art 48, si è esaminata la possibilità di modificare tale articolo in ordine alla necessità di trasmettere le convocazioni e gli atti ai Consiglieri Comunali in forma PEC (posta elettronica certificata).
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Regolamento del Consiglio Comunale cambia pelle

ChietiToday è in caricamento