menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nuovo depuratore di Francavilla, Mauro Febbo: "A breve il via ai lavori dell'Aca"

Il consigliere regionale di Forza Italia sui lavori critica la collega Barbara Stella (M5s) definendola "normalmente disinformata"

"A breve partirà la gara da parte di Aca per iniziare i lavori del nuovo depuratore di Francavilla". Ad annunciarlo è il consigliere regionale di Forza Italia, Mauro Febbo che ne approfitta anche per rispondere alle critiche da parte della consigliera Stella del Movimento 5 Stelle definita "normalmente disinformata".

"Dimostra palesemente di non conoscere i diversi iter burocratici tra gli enti. Nella fattispecie - dice Febbo - dovrebbe documentarsi meglio in quanto risale al 18 gennaio il rilascio del parere definitivo, da parte della struttura regionale del Genio Civile, inerente il progetto per la realizzazione di un nuovo impianto di depurazione comprensoriale, la ristrutturazione degli impianti di trattamento esistenti ed il completamento delle reti fognanti dei Comuni di Francavilla al mare, Torrevecchia Teatine e Ripa Teatina".

Sempre riferendosi alla consigliera pentastellata Febbo dice: "Non ricorda che l'opera è stata soggetta a modifiche per motivi di sicurezza ambientale, andando a rideterminare la posizione e la distribuzione dell’impianto, limitando l’area da occupare e prevedendo l’allontanamento dall’alveo l’arginatura nord-ovest alla destra idrografica a protezione dell’impianto, prevedendo inoltre la parziale demolizione dell’attuale argine alla destra idrografica realizzata nel 2008, la ripulitura e l’ampliamento della sezione idraulica compreso della riprofilatura di parte dell’area golenale. È stato determinato che a protezione delle abitazioni, ricadenti nel Comune di Torrevecchia Teatina, sia previsto un piccolo argine in terra alla sinistra con il riutilizzo delle terre provenienti degli scavi per la regolarizzazione e la formazione dell’arginatura e lo smaltimento come sottoprodotto e non rifiuto, prevedendo, infine, fatto salvo i necessari pareri di carattere ambientale e vincolo idrogeologico, anche opere finalizzate alla riduzione del pericolo e del rischio idraulico prescritte dal Servizio Opere Idrauliche e Gestione delle Acque. Tutti interventi accelerati e compiuti in questi ultimi due anni di governo regionale di centrodestra, per arrivare al 18 gennaio quando è arrivato il parere favorevole al rilascio dell’autorizzazione a procedere, che invito Barbara Stella a leggersi per essere ampiamente informata. Pertanto - conclude Febbo - la Regione Abruzzo, al contrario di quanto detto erroneamente, è stata attenta seguendo meticolosamente tutti i passaggi autorizzativi per arrivare all'inizio dei lavori e realizzazione del nuovo depuratore di Francavilla in tempi certi che tra l'altro è un'opera strategica attesa da troppo tempo e non più rinviabile". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento