Mercoledì, 16 Giugno 2021
Politica

La Provincia aumenta i canoni per impianti pubblicitari e occupazione, Fratelli d'Italia attacca Pupillo

Ieri il consiglio provinciale ha votato il nuovo regolamento per l’applicazione del canone patrimoniale di concessione, autorizzazione o esposizione pubblicitaria

È polemica in consiglio provinciale, con Fratelli d'Italia che accusa il presidente Mario Pupillo di "dare il benservito lasciando tasse e strade mulattiere".

I consiglieri Gabriele di Bucchianico, Elisa Marinelli e Pierdomenico Tiberio parlano di "una Provincia inconsistente con strade che sono un colabrodo, ma pronta ad aumentare le tasse e tartassare i cittadini”.

Nella seduta di ieri, infatti, il consiglio provinciale ha approvato, con i soli voti della maggioranza, il regolamento per l’applicazione del canone patrimoniale di concessione, autorizzazione o esposizione pubblicitaria con un aumento delle tariffe. Si tratta del regolamento con i principi e le disposizioni riguardanti le occupazioni di qualunque natura, sia permanenti che giornaliere e le  esposizioni pubblicitarie sui beni appartenenti al demanio ed al patrimonio indisponibile della Provincia di Chieti, nonché le occupazioni di aree di proprietà privata soggette a servitù di pubblico passaggio.

“Il regolamento - dicono i consiglieri del gruppo di Fratelli d’Italia, Gabriele Di Bucchianico, Elisa Marinelli e Pierdomenico Tiberio - prevede una rivisitazione delle tariffe che noi consideriamo inaccettabile. In questo momento particolare della vita economica del nostro Paese, l’ultima cosa alla quale dovrebbe pensare una provincia è quella di fare cassa, soprattutto se si tratta di un ente che non offre nulla al cittadino a partire dalla viabilità”.

In particolare, secondo quanto contestato da Fratelli d'Italia, dal 1° gennaio 2021, il canone mensile per gli impianti pubblicitari temporane sale da 2,98 euro al metro quadrato a 23,4. I depositi cauzionali dovuti per ogni metro lineare di occupazione di sottosuolo provinciale con cavi, condutture e impianti salgono da 100 a 150 euro. Per quanto riguarda le occupazioni temporanee per manifestazioni politiche, sindacali, culturali, ricreative, sportive il pagamento è stato regolamentato a 1,56 euro a metro quadrato.

“Insomma - denunciano - un provvedimento, quello approvato ieri e posto al quarto punto all’ordine del giorno, che ha un solo fine: far quadrare il bilancio. Non si può sempre chiedere senza mai dare nulla in cambio", tuonano gli esponenti di minoranza.

E aggiungono: "Il presidente Pupillo, in questi ultimi mesi di mandato (il 31 marzo si conclude l’attuale consiliatura e subito dopo decade il mandato del presidente e della sua squadra di governo), evidentemente ci tiene a lasciar un suo bruttissimo  ricordo, come se non bastassero le mulattiere e l’incompiuta Via Verde dei Trabocchi".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Provincia aumenta i canoni per impianti pubblicitari e occupazione, Fratelli d'Italia attacca Pupillo

ChietiToday è in caricamento