La consigliera regionale Stella torna a incalzare sulla Cardiochirurgia: nuova interpellanza

Un mese fa aveva chiesto lumi sull'indagine interna avviata per le criticità del reparto, il cui direttore è attualmente interdetto per un'indagine a suo carico

La consigliera regionale del Movimento 5 stelle Barbara Stella ha presentato una nuova interpellanza e una richiesta di accesso agli atti alla Asl sulla Cardiochirurgia del Santissima Annunziata. 

Non è la prima volta che l'esponente pentastellata si occupa del reparto guidato dal professor Gabriele Di Giammarco, interdetto un mese fa dall'azienda sanitaria e dall'università d'Annunzio perché indagato per falso ideologico e truffa.

"Ho chiesto pubblicamente, sia all’assessore Verì che al direttore generale Schael quali fossero i risultati dell’indagine interna, effettuata in seguito al riscontro, da parte dello stesso dg, di evidenti criticità all’interno del reparto di Cardiochirurgia, tali da minarne la piena funzionalità dello stesso”, ricorda Stella

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Dopo quasi un mese dalla mia richiesta, non ho ricevuto alcuna risposta da parte di entrambi gli interlocutori. Pertanto, porterò nuovamente il caso in consiglio regionale presentando un’interpellanza all’assessore Verì e contestualmente procederò con una richiesta di accesso agli atti alla direzione generale della Asl 02. Questo - incalza - è il momento di mantenere ancora alta l’attenzione a riguardo: comprendere e analizzare quanto riportato negli audit effettuati sulla Cardiochirurgia di Chieti, sono sicura che permetterà di intraprendere le scelte migliori per il benessere degli operatori sanitari e soprattutto per i pazienti. La giunta regionale e il direttore generale hanno il dovere di adoperarsi al più presto per restituire all’area teatina un reparto efficiente e di altissimo livello”, conclude Barbara Stella.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Pantafica, lo spaventoso spettro notturno secondo la credenze popolare abruzzese

  • Coronavirus: 54 nuovi casi in Abruzzo, la maggior parte in provincia di Chieti e c'è anche un morto

  • Coronavirus: altri 37 nuovi positivi, 11 nel Chietino

  • La d'Annunzio è pronta a ripartire: lezioni su prenotazione, esami a scelta in presenza oppure online

  • Coronavirus: un solo nuovo caso, ma c'è un morto per la prima volta dopo un mese un mezzo di tregua

  • Camioncino della nettezza urbana si ribalta contro un muro di cinta

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ChietiToday è in caricamento