menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il museo della Civitella resta chiuso per mancanza di personale, Riccardo (Chieti Viva): "Decisione offensiva"

Ieri ha riaperto le porte ai visitatori il museo di Villa Frigerj, ma solo per tre mattine a settimana

"Una mazzata molto grave per Chieti". Così il consigliere di Chieti Viva Giampiero Riccardo definisce la necessità di tenere chiuso il museo della Civitella per carenza di personale. 

Com'è noto, infatti, ieri è tornato a ospitare i visitatori il museo archeologico di Villa Frigerj, che ha riaperto le porte, ma solo per tre mattine a settimana. Porte serrate, invece, nell'altro museo nazionale teatino. 

"Una decisione - incalza Riccardo - che offende il sentimento identitario e culturale di un'intera città, provincia e regione. Partendo dal presupposto che una corretta gestione dello spazio è un valore culturale ma soprattutto storico; la mia generazione e quelle successive, hanno tratto ispirazione dalla Civitella rinnovando la considerazione per il senso del bello e riscoprendo il proprio passato". 

"Qui non è questione di polemica politica - aggiunge - qui è in ballo il futuro culturale della città. Le istituzioni, occorre ricordarlo, oltre a buoni principi e parole, non hanno realmente fatto nulla per mettere la valorizzazione del suo patrimonio culturale al primo posto. Siamo ancora in tempo per trovare soluzioni alternative; fondamentale sarà unire le forze, mettere in campo idee, avanzare proposte. Per Chieti e la sua Civitella ci troveremo in tanti".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento