Giovedì, 28 Ottobre 2021
Politica

San Giovanni Teatino, Faccenda attacca il sindaco per le multe: "Stop ai salassi, i cittadini meritano di più"

Il coordinatore cittadino di Fratelli d’Italia boccia l’installazione delle nuove telecamere per rilevare il passaggio col rosso voluta dall'amministrazione comunale

Il coordinatore cittadino di San Giovanni Teatino di Fratelli d’Italia, Luca Faccenda, boccia l’installazione dei semafori “killer” voluta dall’amministrazione comunale. La giunta del sindaco Marinucci sta provvedendo al montaggio di sei nuove telecamere Red&Speed Evo per rilevare il passaggio col rosso o multare gli automobilisti che circolano con assicurazione o revisione scaduta. "È semplicemente un modo per cercare di reperire i fondi per coprire i buchi di bilancio dell’amministrazione – obietta Faccenda – ma anziché evitare spese inutili si punta a multare i cittadini senza andare a toccare i veri problemi che affliggono i residenti, a cominciare dalla sicurezza".

Il coordinatore di Fratelli d’Italia rinnova l’appello rivolto a Marinucci e alla sua giunta per un rapido completamento del sistema di videosorveglianza in tutto il Comune, per dare una risposta efficace all’emergenza sicurezza che si vive soprattutto in alcune zone di San Giovanni Teatino, come hanno dimostrato i recenti episodi di microcriminalità. "Rivolgo un appello a Giorgio Di Clemente affinché stacchi la spina a questa amministrazione di sinistra che sta spremendo i nostri concittadini con multe, tasse e balzelli vari, senza un’idea complessiva di sviluppo. San Giovanni Teatino merita di più, per questo ci auguriamo che la svolta possa arrivare il prima possibile, con nuove elezioni e una nuova guida per il Comune".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

San Giovanni Teatino, Faccenda attacca il sindaco per le multe: "Stop ai salassi, i cittadini meritano di più"

ChietiToday è in caricamento