Politica

1 milione e 600mila euro dalle multe a Miglianico, Papponetti: “Il sindaco dica la verità sugli incassi dell’autovelox”

Il consigliere di minoranza di Miglianico Insieme chiede chiarezza alla giunta Adezio e vuole sapere come vengono impiegati i soldi incassati dalle multe dal 2014

Sono centinaia di migliaia gli euro generati dall’autovelox che si trova nel territorio comunale di Miglianico e ora il consigliere di minoranza Fabrizio Papponetti (Miglianico Insieme) chiede chiarezza sugli incassi alla giunta Adezio.

“Un milione e seicento mila euro incassati dalle sanzioni per l’autovelox di cui 400mila spesi per il servizio. Somma nella quel sono compresi: i costi dovuti alla società che li fornisce, a percentuale alla polizia municipale e le spese di notifica” -  sono alcune  delle cifre snocciolate da Papponetti - accumulate dal 2014 cioè dall’insediamento della giunta Adezio; cifre che in realtà il sindaco non dice anzi, nelle dirette afferma che tali cifre non contribuiscono a mantenere in piedi il bilancio comunale. Com’è possibile?”.

Come riferisce il consigliere, l’autovelox costa al Comune di Miglianico il 40% degli incassi.“Perché darli alle società esterne – si chiede– il tutto si traduce in spreco di denaro, energie e risorse. Sarebbe più opportuno invece acquistare la strumentazione e fare prevenzione non solo con un doppio cartello di avviso ma, magari, realizzando una rotatoria in zona Masciulli tra l’altro prevista nell’attuale Piano Regolatore”.

Miglianico Insieme, in merito alla prevenzione e alla sicurezza stradale aveva proposto l’installazione pensiline per autobus laddove assenti, la costruzione di un marciapiede in strada comunale Ortona e la ristrutturazione stradale come quella in contrada Elcine.

“Proposte mai ascoltate – riprende Papponetti - e, invece, con gli incassi delle multe dell’autovelox sono stati acquistati: un proiettore dal costo di mille euro, un software digitale da circa 5mila euro e la jeep renegade del quale il sindaco non si è privato di circa 20mila euro.Prevenzione o tassazione? - si chiede ancora il consigliere di minoranza - dato che l’autovelox ultimamente è attivo solo a Cerreto e alla Piane, dove la circolazione dei mezzi è più intensa”.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

1 milione e 600mila euro dalle multe a Miglianico, Papponetti: “Il sindaco dica la verità sugli incassi dell’autovelox”

ChietiToday è in caricamento