Politica

Mozione per far tornare i film al Supercinema: dopo l'approvazione, il nulla

Il consigliere Ferrara evidenzia l'immobilismo dell'amministrazione comunale. Da anni non si vedono più film nella sala in centro storico

Una mozione approvata a fine maggio, ma disattesa quella promossa dal consigliere comunale Pietro Diego Ferrara sulla riapertura del teatro Supercinema di Chieti al circuito di proiezioni cinematografiche. Il consigliere della lista Chieti per Chieti ha chiesto al sindaco e alla giunta comunale di approntare un piano tecnico-organizzativo per offrire alla cittadinanza la proiezione di film nella storica struttura. Chieti, infatti, è l’unico capoluogo di provincia a non avere una sala cinematografica nel suo centro storico. Per andare al cinema ci si sposta nel multisala Movieland, al centro commerciale Megalò. Ma non tutti di sera possono raggiungere la struttura, fermo restando che riportare la proiezione di film in anteprima nel cuore della città è desiderio di molti.

Nato nei primi anni ‘50 come il più grande locale pubblico della città, con attualmente circa 870 posti a sedere, dal 2000 il Supercinema è di proprietà del Comune, dopo l'acquisto dalla società di stato Consap, incaricata di vendere i beni della assicurazione pubblica INA Assitalia, proprietaria allora dell'intero isolato. Acquisto che si potè perfezionare anche con la collaborazione della società cooperativa Kosmocultura che gestì il cinema teatro dal 1985 al 1999.

“Negli anni - ricorda Ferrara - l'obsoleta macchina di proiezione a pellicola fu sostituita con impianto digitale che rende possibile la ricezione via telematica e la proiezione attraverso macchine digitali a comando automatico a distanza. Considerato che con l'utilizzo di tale attuale tecnologia appare possibile l'inserimento del Supercinema nel sistema di proiezione del multisala di Megalò, nel senso di organizzare il sistema di proiezione con comando diretto dalla cabina di regia posizionato nel multisala e proiezione di film in anteprima nel cinema di Chieti alta, ho chiesto a sindaco e giunta 
di approntare un piano tecnico-organizzativo di recupero del Supercinema che dia l'opportunità di offrire alla popolazione della città alta lo spettacolo cinematografico con film in anteprima”.

Nulla sembra essersi mosso negli ultimi mesi. Ora il consigliere vuole avviare una raccolta firme per sostenere la causa. Da anni non si vedono più film al Supercinema, inclusi quelli non in prima visione, spariti dopo la dipartita del Chieti Film Festival la cui ultima edizione si è svolta nel 2014.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mozione per far tornare i film al Supercinema: dopo l'approvazione, il nulla

ChietiToday è in caricamento