menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Cittadini protagonisti della sicurezza": la mozione di Ferrara (Chieti per Chieti)

Grazie a un protocollo con prefettura e forze dell'ordine, i residenti possono collaborare con le autorità, segnalando reati in flagranza

Una mozione per fare in modo che i cittadini siano protagonisti della sicurezza. L'ha presentata il consigliere comunale di Chieti per Chieti Diego Ferrara, che chiede al consiglio comunale di approvare l'adesione all'associazione nazionale Gruppi di controllo del vicinato (AcdV), dopo aver formalizzato un protocollo d'intesa con la prefettura. L'associazione è già attiva in 445 Comuni e partecipa alla fondazione Eunwa, di cui fanno parte 16 Paesi europei.

Si tratta di una rete composta da cittadini che, lavorando in sintonia con la polizia municipale, le forze dell'ordine e l'amministrazione comunale, cercano di contrastare la microcriminalità attraverso segnalazioni di eventuali reati in flagrante. 

Spiega il promotore: 

L'adesione all'Associazione Controllo del Vicinato aiuta a sviluppare un contesto di sicurezza integrata dove viene rafforzato il modello collaborativo attraverso il quale forze dell'ordine, istituzioni pubbliche e soggetti privati si mobilitano in sinergia per salvaguardare la sicurezza dei cittadini. Il programma prevede l'auto-organizzazione tra vicini per controllare l'area intorno alla propria abitazione e tale attività sarà segnalata con appositi cartelli stradali: lo scopo è quello di avvertire chiunque transiti nell'area interessata al controllo che la sua presenza non passerà inosservata e che il vicinato è attento e consapevole di ciò che avviene all'interno della propria area di residenza.

Chi lancia le segnalazioni deve essere maggiorenne, rendersi riconoscibile e assumersi le responsabilità di quello che afferma. Sono accettate solo notizie inerenti a furti, truffe, estorsioni, danneggiamenti e a tutti gli argomenti riconducibili al tema della sicurezza e utili al bene della comunità. La rete non ha appartenenze politiche, di credo religioso e non fa ronde. Auspico che il Comune di Chieti si faccia promotore e garante di questo esempio di civismo che stà dando tangibili risultati in molte città italiane

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus: oggi 196 nuovi positivi e 441 guariti in Abruzzo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento