Nasce a Lanciano il partito nazionale rom e sinti: si chiama ”Mistipè”

Le fondatrici sono tre donne rom italiane attiviste per i diritti umani, impegnate nella lotta antidiscriminazione

È nato in provincia di Chieti "Mistipè": il partito nazionale rom e sinti. Le fondatrici sono tre donne rom Italiane attiviste per i diritti umani, impegnate nella lotta antidiscriminazione. L’atto pubblico della nascita di Mistipè è stato siglato a Lanciano.

“Mistipè nasce dall’unione dei rom abruzzesi e molisani italiani di antico insediamento  (presenti in Italia già dal 1300) per dare dignità al popolo rom e sinto, considerato straniero a casa propria e che troppo spesso viene usato come capo espiatorio  per i mali dell’Italia soprattutto sotto campagna elettorale” sottolineano le fondatrici. 

I membri del direttivo nazionale Mistipè sono la presidente Giulia Di Rocco, la vice Virginia Morello, il segretario Anthony Guarnieri , tesoriere Concetta Sarachella. Tra i punti principali del programma vede: rappresentare rom e sinti nel panorama politico, azioni mirate per incrementare l’inclusione sociale e scolastica e per la parità di uomo e donna, combattere la discriminazione e l’odio nei confronti dei rom e sinti.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • A Megalò arriva il colosso irlandese Primark

  • L'Abruzzo torna in zona arancione da domenica

  • Esce dal negozio con le scarpe nuove ai piedi, dopo aver messo le vecchie nella scatola: denunciato

  • Focolaio dopo l'uccisione del maiale: a Pizzoferrato salgono a 71 i positivi

  • Allerta meteo della Protezione civile: nevicate fino a quote collinari

  • "Ti pago 100 euro al mese se mi racconti tutto quello che fa il mio ex”: denunciata

Torna su
ChietiToday è in caricamento