Nuovi arrivi al centro d'accoglienza, Fratelli d'Italia interroga il sindaco di Atessa

Il partito atessano chiede al sindaco Borrelli di fare chiarezza sui possibili arrivi nel centro di accoglienza

"No all'accoglienza dei migranti ad Atessa". Fratelli d’Italia ha protocollato ieri mattina in Comune un documento nel quale si chiede al sindaco Giulio Borrelli di fare chiarezza sui possibili nuovi arrivi nel centro di accoglienza. La vicenda riguarda lo smistamento dei migranti che erano ospitati nel centro di accoglienza straordinario di Villa Elce (Lanciano). Le autorità dopo la chiusura hanno fatto intendere che i migranti potrebbero essere ricollocati nel comune di Atessa.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Fratelli d’Italia - fa sapere il portavoce cittadino, Maurizio Falcone - già la settimana scorsa aveva espresso la sua contrarietà al ricollocamento dei migranti nella città di Atessa. Abbiamo così deciso di interpellare il sindaco su alcune questioni in merito all’arrivo o presunto tale di nuovi migranti nel centro di accoglienza della nostra città. Non abbasseremo l’attenzione perché riteniamo che dopo circa tre anni dall’apertura del centro sia ora di dare delle spiegazioni ai cittadini di Atessa, su quanto è stato fatto o non fatto per la completa e serena integrazione di queste persone".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo caso positivo al Covid 19: è un paziente in ospedale a Chieti, domiciliato a San Salvo

  • Bimbo di 3 anni investito mentre attraversa la strada con la mamma: panico a Chieti Scalo

  • A fuoco chiosco in piazza Garibaldi nella notte

  • È morto l'assessore Antonio Viola

  • Lite tra condomini a Chieti finisce a colpi di forbici: denunciati in due

  • Coronavirus: tre nuovi casi positivi, due in provincia di Chieti

Torna su
ChietiToday è in caricamento