menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, i mercati aperti fanno scoppiare la polemica politica: Sinistra Italiana contro il sindaco

Il consigliere Raimondi e il segretario regionale Licheri chiedono di sospendere la vendita per rispettare le misure anti Covid 19

Le misure contro il Coronavirus, a Chieti, fanno scoppiare la polemica politica sui mercati agricoli aperti. A sollevarla il segretario regionale di Sinistra Italiana, Daniele Licheri, e il consigliere comunale Enrico Raimondi, che puntano il dito contro il sindaco Umberto Di Primio. 

La questione nasce dal fatto che, il 10 marzo, all'indomani del decreto restrittivo firmato dal premier Giuseppe Conte, il primo cittadino ha deciso, con un'ordinanza, di imporre lo stop a tutti i mercati sul territorio di Chieti. Due giorni dopo, visto il nuovo decreto che stabiliva l'apertura solo degli esercizi commerciali che forniscono beni di prima necessità, Di Primio ha deciso di modificare la vecchia ordinanza, stabilendo che possono restare aperti i mercati alimentari: via Ortona, piazza Malta, via Monaco La Valletta. 

Una decisione che non va già agli esponenti di Sinistra Italiana, che accusano: "Il sindaco Di Primio, nonostante le richieste dei cittadini e dello stesso consigliere Raimondi di chiudere tutti i mercati cittadini, ha lasciato la possibilità ad alcuni di essi di svolgersi con la stessa regolarità di sempre". 

"Sono giorni – incalza Raimondi – che esplicito la necessità di chiudere tutti i mercati cittadini. In un momento così grave c’è bisogno esclusivamente di senso di responsabilità e di coscienza politica ed amministrativa. Come mai, ci chiediamo, non è stata presa questa decisione? Oggi siamo consapevoli che non è possibile avere situazioni di assembramento. I mercati cittadini riescono a garantire le norme di sicurezza richiese dal governo in questa fase così delicata?"

"Sinistra Italiana – continua Licheri – è impegnata in una campagna di informazione e sensibilizzazione riguardo il Coronavirus ed invita sempre i cittadini a seguire le disposizioni provenienti dalle istituzioni. Restare a casa è una necessità in questa fase".

I due esponenti del partito chiedono al sindaco un chiarimento sulla questione dei mercati. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento