menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Melilla: "Stop all'aumento dei pedaggi autostradali dal 1° gennaio"

Da Chieti a Magliano dei Marsi non ci sono stazioni di servizio per il carburante, bar e bagni. Ma negli ultimi 13 anni l'Autostrada dei Parchi ha aumentato i pedaggi del 187%

Una moratoria nazionale al Ministero dei Trasporti e Infrastrutture per evitare nuovi aumenti dei pedaggi autostradali. Arriva dal deputato di Sinistra Italiana Gianni Melilla, con particolare riferimento all’autostrada dei parchi, tra le sette concessionarie autostradale che lo scorso anno subirono gli aumenti.

“Siamo a pochi giorni dal 1 gennaio e va impedito un nuovo aumento dei pedaggi che colpisca pendolari, utenti, trasportatori in modo selvaggio e ingiustificato” fa presente Melilla aggiungendo che l'Autostrada dei parchi “è vecchia e insicura, non ha operato investimenti innovativi a livello energetico installando impianti fotovoltaici come invece ha fatto l'autostrada del Brennero, anche essa di montagna, non ha nessuna stazione di servizio per il carburante, bar, ristorante e bagni per 100 chilometri da Chieti a Magliano dei Marsi e viceversa, nonostante la ripetuta promessa di farne una nella valle Peligna”.

Eppure negli ultimi 13 anni l'Autostrada dei Parchi ha aumentato i pedaggi del 187%; dal 2009 al 2016 l'aumento è stato del 42,88% a fronte di un aumento dell'inflazione del 10%; l'anno scorso il rincaro fu del 3,45%, il secondo più caro d'Italia. “Muoviamoci e chiediamo come ho fatto mesi fa al Ministro Del Rio di non concedere nel 2017 nessun aumento dei pedaggi a tutte le concessionarie autostradali – conclude Melilla - chiedo a tutte le istituzioni e alle forze sociali ed economiche di far arrivare in queste ore al Ministro dei Trasporti e al Governo la voce dell'Abruzzo degli operatori economici e dei pendolari che utilizzano l'autostrada per motivi di lavoro o di studio e non possono sopportare altri aumenti dei pedaggi autostradali''.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento