Domenica, 24 Ottobre 2021
Politica

Comune, manovra di assestamento, Melideo: “Andiamo avanti”

La delibera presentata in conferenza stampa dall'assessore al bilancio Roberto Melideo e da quello ai Lavori pubblici Mario Colantonio: "Continueremo a lavorare per venire a capo della pesante eredità debitoria lasciata dal centro sinistra"

Ha difeso il Consuntivo 2010, la verifica degli equilibri e l’assestamento di Bilancio l’assessore Roberto Melideo questa mattina (26 novembre) in conferenza stampa. L'obiettivo era fare chiarezza sulla manovra di assestamento, l'assessore ha risposto a tono alle accuse dell’opposizione mostrando alla stampa i debiti lasciati dalla precedente amministrazione.

“L’Amministrazione del Sindaco Di Primio ha lavorato e continuerà a farlo senza lasciarsi minimamente condizionare da incantatrici e mendaci dichiarazioni, per venire a capo della pesante eredità debitoria lasciata a quest’Ente dal centro sinistra che ha nascosto come polvere sotto il tappeto una voragine di debiti e che per primo dovrebbe, quindi, avvertire il senso di responsabilità di votare la manovra – ha spiegato - abbiamo già avuto modo di dimostrare che non vi sono stipendi a rischio al Comune di Chieti ed è quindi un indecoroso sciacallaggio politico quello portato avanti dai consiglieri dell’opposizione soprattutto perché viene fatto sulla testa dei dipendenti comunali”.

Parole secche anche nei confronti dell’atteggiamento del Collegio dei Revisori dei Conti. “Se dovessimo seguire le indicazioni dei Revisori, ossia di non utilizzare l’avanzo di amministrazione, questo finirebbe con creare altri contenziosi per l’Ente e, di conseguenza, altri debiti fuori bilancio. Ricordo all’opposizione che nel 2009 il centro sinistra utilizzò l’avanzo di amministrazione per coprire le spese del Teatro; l’Amministrazione del Sindaco Di Primio lo utilizzerà per coprire le spese relative al personale, alle forniture idriche, al trasporto pubblico locale, per fornire servizi ai cittadini e per le spese derivanti da contratti che devono essere  obbligatoriamente coperti. La manovra finanziaria di assestamento al Bilancio corrente 2011 dimostra nel complesso una riduzione totale delle spese e delle entrate per 1.155.968,32 euro”.

L’applicazione dell’avanzo viene effettuata per spese necessarie derivanti da posizioni contrattuali per il trasporto pubblico, forniture idriche, per il personale-fondo salario accessorio dei dipendenti comunali. L’amministrazione ha previsto anche stanziamenti sui 30/40 mila euro, per far fronte all’emergenza abitativa e per assistere i portatori di handicap.

“Al prossimo Consiglio Comunale – ha anticipato poi l’assessore ai lavori pubblici Mario Colantonio- sicuramente consiglieri e assessori ci troveremo a lavorare con un parere positivo dei Revisori e uno negativo su due atti che vanno di fatto a convergere. Il primo atto, riguardante specificamente il mio mandato, è relativo alla modifica del Piano triennale delle opere pubbliche. In aggiunta a ciò c’è anche il visto favorevole per una accensione di mutuo pari a tre milioni e quattrocentomila euro da destinare a Palazzo d’Achille, laddove solo poco più di un mese fa l’opposizione ha presentato un inadeguato ricorso al Tar”.

Il si dei Revisori relativamente all’accensione di nuovi mutui permetterà alla squadra di Colantonio, attraverso la variazione del piano triennale dei lavori pubblici, la realizzazione di quattro nuovi interventi: la messa in sicurezza e la potatura di piante pericolose, lavori nelle scuola di via Pescara, la rimodulazione al project financing del parcheggio di via Ciampoli che garantirà 313 nuovi

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Comune, manovra di assestamento, Melideo: “Andiamo avanti”

ChietiToday è in caricamento