Martedì, 26 Ottobre 2021
Politica Centro

Matteo Renzi a Vasto: "Non siamo sfasciacarrozze ma rottamatori"

Il sindaco di Firenze, ieri in Abruzzo, ha detto di credere "a un coinvolgimento delle persone normali che tornano a fare politica e che dicono che la politica è una cosa bella e che non può essere lasciata a quelli che in questi vent'anni hanno combinato il disastro che vediamo"

"Se vinciamo le primarie cambieremo l'Italia, e se le perderemo daremo una mano a chi ha vinto, come vuole la regola interna del Partito democratico". Matteo Renzi, ieri a Vasto, ha scaldato gli animi della sala di Palazzo D'Avalos per ribadire il suo prossimo impegno nello schieramento di centrosinistra in vista della partenza del tour che gli permetterà di incontrare i cittadini. Il giovane esponente del Pd ci ha tenuto a specificare che "noi non siamo sfasciacarrozze, ma rottamatori, ovvero persone che dicono: se hai già fatto 15 anni in Parlamento, forse è ora che lasci spazio ad altri, perché nessuno è indispensabile".

In riferimento alla famosa 'foto di Vasto' con Antonio Di Pietro, Nichi Vendola e Pierluigi Bersani, Renzi ha poi detto: "Non credo ci sia bisogno di sfasciare la foto di Vasto. È una foto che si è già sfasciata da sola, basta vedere ciò che è successo nel corso dell'ultimo anno. Quella foto ormai appartiene a un album, ma all'album dei ricordi. Anzi, credo che dobbiamo cambiare l'impostazione e smettere di pensare che le foto si fanno tra i leader politici: la vera foto di Vasto, come quella di ogni città italiana, è la foto dei cittadini che si mettono in gioco e provano nel loro piccolo a cambiare l'Italia".

Renzi ha quindi spiegato che non crede all'alleanza dei leader "ma a un coinvolgimento delle persone normali che tornano a fare politica e che dicono che la politica è una cosa bella e che non può essere lasciata a quelli che in questi vent'anni hanno combinato il disastro che vediamo".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Matteo Renzi a Vasto: "Non siamo sfasciacarrozze ma rottamatori"

ChietiToday è in caricamento