menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Congresso Pd: accolto il ricorso di Marzoli, i candidati diventano 4

Il vice presidente del consiglio comunale di Chieti ha ottenuto il sì della commissione elettorale nazionale contro il ricorso presentato per l'esclusione della sua candidatura a segretario regionale. Il 1° marzo, grazie a una deroga, i cittadini potranno scegliere fra 4 nomi

Alessandro Marzoli è tornato in lizza per diventare il nuovo segretario regionale del Partito Democratico. La commissione nazionale, infatti, ieri (mercoledì 18 febbraio) ha accolto il ricorso del candidato teatino, escluso qualche settimana fa perché aveva presentato una documentazione insufficiente.

Dopo il ritiro di Andrea Catena, sono di nuovo quattro i contendenti a prendere il ruolo di Silvio Paolucci: oltre a Marzoli, i pescaresi Marco Rapino e Alexandra Coppola, attuali vice segretari regionali, e l’aquilano Paolo Della Ventura.

A questo punto, per evitare ritardi nell’elezione del segretario, le primarie sarebbero confermate per domenica 1° marzo, senza passare per le convenzioni dei circoli di partito, che servono a scremare il numero di candidature. Lo statuto del Pd, infatti, prevede che nelle primarie per eleggere il segretario non possano essere candidate più di 3 persone.

Sembrerebbe che la commissione nazionale abbia concesso una deroga proprio per non far slittare le primarie del 1° marzo. Ma l’ufficialità si avrà soltanto domani (20 febbraio), quando si riunirà la commissione elettorale regionale.

Intanto Marzoli, dopo settimane di attesa per l’esito del ricorso, esulta su Facebook con i suoi sostenitori: “La nostra candidatura – scrive - era stata esclusa in maniera ingiusta e scorretta. Oggi il Pd nazionale ha ristabilito la verità. Il nostro progetto politico va avanti, con la forza delle idee ed il coraggio di chi vuole cambiare il modo di fare politica, anche in Abruzzo”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento