Giovedì, 21 Ottobre 2021
Politica Tricalle

Marzoli (Pd) su Palatricalle: dalla Giunta silenzio insostenibile

La gestione del Palazzetto dello Sport continua a essere avvolta nel silenzio secondo il consigliere Marzoli, che critica l'assenza di confronto da parte dell'assessore allo sport con l'apposita Commissione

Non è la prima volta che l’opposizione critica la malagestione dello sport a Chieti da parte dell’amministrazione Di Primio.

Dopo le polemiche legate al ritardo con il quale è stato emesso il bando per la gestione della Piscina Comunale, adesso il Pd torna sul Palazzetto dello Sport “Sandro Leombroni”, a rischio chiusura da quasi due mesi. Pochi giorni fa il vice presidente del Consiglio Comunale Alessandro Marzoli criticava la superficialità con la quale l’assessore allo sport Marco Russo prospettava la possibilità di affidare la struttura sita al Tricalle ad alcune società sportive, senza informare la V Commissione Consiliare Sport su un eventuale progetto. Martedì 25 ottobre, come riferisce lo stesso Marzoli “abbiamo assistito all'ennessimo schiaffo da parte dell'assessore allo sport nei confronti dei consiglieri comunali in quanto lo stesso ha scelto per l'ennesima volta di non presentarsi in V Commissione Sport e di non far pervenire i documenti e il progetto relativo all'affidamento del palazzetto. Nessuna risposta nè alcuna carta ai rappresentanti della comunità teatina, nel vergognoso silenzio assenso del Sindaco Di Primio sull'intera questione”.

Silenzio che, per l’esponente del Pd, non è più sostenibile: “I rischi per la mancanza di programmazione nella gestione del Palazzetto mettono in pericolo il futuro della struttura e rischiano di penalizzare, oltre alle società sportive della nostra città, anche la quotidianità dell'intero quartiere del Tricalle, zona nevralgica e fondamentale per i collegamenti all'interno di Chieti e tra Chieti e le città vicine. Un Palazzo dello sport non adeguatamente manutenuto e sorvegliato  potrebbe infatti comportare rischi in termini di sicurezza e di accumulo rifiuti che si ripercuoterebbero su tutto il quartiere e su chi lo vive ogni giorno”.

Alessandro Marzoli ha annunciato che al Consiglio Comunale, convocato per domani 28 ottobre, solleverà sin dall’inizio dei lavori il tema della gestione del Palatricalle: “Cittadini e amministratori meritano delle risposte serie e documentate sul futuro di un bene che è patrimonio dell' intera comunità teatina”.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Marzoli (Pd) su Palatricalle: dalla Giunta silenzio insostenibile

ChietiToday è in caricamento