Lunedì, 27 Settembre 2021
Politica

Alessandro Marzoli "non è più tollerabile vedere una città paralizzata"

Il consigliere comunale del Pd promette battaglia dopo l'annuncio dei tagli ai servizi sociali

L'opposizione nel consiglio comunale di Chieti incalza il Sindaco Di Primio dopo l'annuncio dei tagli ai servizi sociali. Questa volta è il consigliere comunale del Pd Alessandro Marzoli ad attaccare il primo cittadino: 

"Il Comune di Chieti sta chiudendo per bancarotta - accusa Marzoli -  l’ultimo campanello d’allarme in ordine di tempo, è la notizia che circola in queste ore del mancato versamento degli stipendi ai dipendenti dell’azienda municipalizzata ‘Chieti Solidale’per mancanza di disponibilità economica. Un fatto gravissimo considerato che fino a qualche anno fa l’asm era un gioiello ed un esempio di virtù amministrativa".

Una situazione che non sorprende i democratici.

"I nostri solleciti e appelli sui mancati pagamenti dell’ente alla partecipata in questi anni - continua il consigliere in quota Pd - sono stati totalmente ignorati e a questo punto con milioni di euro non versati appare sempre piu scuro il futuro all’orizzonte. La stessa proposta di accorpamento con Teateservizi e trasformazione giuridica fa fortemente preoccupare per il futuro dei dipendenti. Tutto ciò va a sommarsi all’annunciato taglio di ben 210mila euro ai servizi sociali e socio-educativi del Comune, che ha già portato al blocco per le iscrizioni ai nidi comunali".

L'opposizione promette il massimo impegno a difesa dei cittadini. 

"Non è più tollerabile vedere una città paralizzata con il sindaco Di Primio dedicato esclusivamente a barcamenarsi in mille sotterfugi per tentare di andare avanti ad ogni costo sino alle elezioni regionali, così da salvaguardare la sua carriera politica ma lasciando ai cittadini disastri economici epocali.
I conti in rosso del Comune  - chiude Marzoli - sono un problema serio e vanno affrontanti con interventi strutturali, a Chieti invece siamo ostaggio della approssimazione amministrativa e di una politica che scappa dalle responsabilità.
Come consigliere d’opposizione posso assicurare che insieme a tutti i colleghi di minoranza daremo battaglia affinché i diritti dei teatini vengano rispettati".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alessandro Marzoli "non è più tollerabile vedere una città paralizzata"

ChietiToday è in caricamento