Politica

Marsilio: "Dal piano nazionale di ripresa e resilienza risorse insufficienti per la sanità abruzzese"

L'analisi del presidente della Regione Abruzzo nel convegno dal titolo: “Pnrr e Sanità: un’opportunità di sviluppo o un’occasione persa?”

“La Regione Abruzzo ha presentato al Governo un piano di oltre 1 miliardo di investimenti per rifare gli ospedali, acquistare i macchinari, pagare le specializzazioni e gli specialisti, utilizzare una medicina territoriale ben distribuita e molto presente che faccia filtro all’ospedalizzazione dei pazienti. Purtroppo le risorse presenti sul Piano nazionale di ripresa e resilienza non daranno soddisfazione a tutte queste richieste e temo che questa possa diventare un’occasione persa per recuperare il gap che oggi esiste tra regioni più avanzate e regioni che sono rimaste indietro".

Lo ha detto il presidente della Regione Abruzzo, Marco Marsilio, intervenendo oggi, a Roma, al convegno dal titolo: “Pnrr e Sanità: un’opportunità di sviluppo o un’occasione persa?”.

Il dibattito è stato incentrato su tematiche inerenti il Piano nazionale di ripresa e resilienza varato dal Governo con riferimento alla Missione 6 “Salute” e ai relativi obiettivi e ambiti di intervento nonché alle corrispondenti risorse finanziarie stanziate. Per Marsilio, “ovviamente la speranza è che i soldi previsti dal piano nazionale possano esseri spesi bene o possano essere un’occasione di sviluppo. Ci saremmo aspettati, però, più soldi destinati alla sanità e alla salute mentre le priorità indicate all’interno di questo Pnrr, che nasce per rispondere a una emergenza sanitaria, sembrerebbero essere altre".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Marsilio: "Dal piano nazionale di ripresa e resilienza risorse insufficienti per la sanità abruzzese"

ChietiToday è in caricamento