Giovedì, 13 Maggio 2021
Politica

Marsilio insiste: "Dobbiamo passare in zona arancione entro e non oltre l'8 dicembre"

Il presidente della Regione invita il ministro Speranza a tenere conto dell'indice di contagio dell'Abruzzo, che ad oggi è sotto l'1

Attende con fiducia l’esito del report settimanale, previsto per questa sera, sulla base del quale il ministro Speranza adotterà le nuove ordinanze, ma allo stesso tempo il governatore dell’Abruzzo Marsilio continua l’interlocuzione con il ministero della Salute finalizzata ad anticipare l’uscita dalla zona rossa entro e non oltre l’8 dicembre.

“Ho chiesto al ministro della Salute di tenere conto dell'indice Rt e di non applicare in maniera fredda e burocratica i 14 giorni previsti per la riapertura che, per onestà intellettuale, va detto sono stati applicati a tutte le regioni, ma so già che farà l'ordinanza con la decorrenza fino al 10 dicembre. Resta la speranza che il responso della Cabina di regia faccia tenere conto dei giorni in più di zona rossa determinati dall'ordinanza regionale e accorciarne la permanenza" dichiara oggi all’agenzia Dire Marco Marsilio. 

Il monitoraggio dei dati proseguirà per tutto il fine settimana. Se dal Ministero verranno applicati altri 7 giorni di zona rossa, Marsilio annuncia che domenica, all'esito di questo ulteriore monitoraggio, chiederà una rivalutazione della posizione dell'Abruzzo. “Il nostro obiettivo - dice ancora - è passare nella zona arancione entro e non oltre l'8 dicembre, per poter consentire ai negozi di riaprire nel momento più importante, cioè quando tradizionalmente parte la stagione del Natale". 

Secondo gli ultimi dati, l’Abruzzo in dieci giorni è passato dallo scenario 4 con Rt 1.50 allo scenario 1 con l'Rt sotto l'1. 
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Marsilio insiste: "Dobbiamo passare in zona arancione entro e non oltre l'8 dicembre"

ChietiToday è in caricamento