rotate-mobile
Giovedì, 20 Gennaio 2022
Politica Chieti Scalo

Manifesti fascisti allo Scalo: "Il sindaco faccia chiarezza"

Anche l'Anpi Pescara interviene, dopo le segnalazioni dei cittadini, per sapere dal Comune di Chieti chi ha autorizzato l'affissione dei manifesti con espliciti riferimenti al fascismo e alla repubblica sociale italiana

Anche l'Anpi Pescara denuncia la comparsa di manifesti a Chieti con espliciti riferimenti al fascismo e alla repubblica sociale italiana.

Stavolta il manifesto, regolarmente vistato e vidimato dal Comune, è apparso nelle vie di Chieti Scalo. L'Anpi Pescara “Ettore Troilo”, dopo aver ricevuto diverse segnalazioni da parte dei cittadini, ha inviato una lettera al sindaco e al presidente del Consiglio comunale di Chieti, invitando a fare chiarezza.

Il comitato chiede al Comune di Chieti “chi ha autorizzato tale affissione, inneggiante al regime totalitario che fino all'ultimo ha combattuto la nascita della democrazia italiana e della stessa Repubblica costituzionale nella quale viviamo; se vi sia stata, da parte del Comune stesso, una valutazione dei contenuti del manifesto; se il Comune, nella persona del sindaco e della giunta, non si senta in dovere di revocare l'autorizzazione a tale pubblicità, di giustificare pubblicamente una simile "caduta di stile", di valutare le eventuali responsabilità; se le autorità cittadine non si sentano in dovere di denunciare alle autorità competenti tale affissione come forma di reato”.

La lettera si conclude con l'annuncio di procedere con ulteriori esposti presso le autorità competenti.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Manifesti fascisti allo Scalo: "Il sindaco faccia chiarezza"

ChietiToday è in caricamento