Martedì, 21 Settembre 2021
Politica Vasto

All'ospedale di Vasto mancano gli anestesisti, Smargiassi (5 stelle): "Ospedale sfruttato come passerella"

Il consigliere regionale chiede di assegnare al San Pio nuovi medici per far ripartire l'attività chirurgica ordinaria

“L'impossibilità di garantire l'attività chirurgica ordinaria per la carenza di anestesisti è solamente l'ultima prova di quanto sia trascurato l'ospedale di Vasto dalla giunta regionale".

È la denuncia del consigliere regionale del Movimento 5 stelle Pietro Smargiassi, che accusa: "Si continua a sfruttare il presidio come una passerella per fare grandi annunci a ogni campagna elettorale, e poi chi prende i voti con quelle promesse non è in grado nemmeno di garantire i servizi essenziali". 

"Una situazione inaccettabile - incalza - a seguito dell'emergenza pandemica e dell'impossibilità di fare operazioni per lasciare le strutture a disposizione dei pazienti Covid. Non essere in grado di farsi trovare pronti adesso che le attività sono ripartite, è un danno incalcolabile per le incolpevoli persone costrette ad aspettare ancora per interventi chirurgici necessari per la propria salute. Il tutto mentre si abbandonano a loro stessi anche i molti bravi professionisti, costretti a turni massacranti e spesso a rinunciare alle ferie. Chiedo l'immediata assegnazione di anestesisti per aprire nuovamente le sale operatorie e far ripartire la regolare attività del presidio”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

All'ospedale di Vasto mancano gli anestesisti, Smargiassi (5 stelle): "Ospedale sfruttato come passerella"

ChietiToday è in caricamento