Il sindaco di San Giovanni Teatino risponde al Movimento 5 stelle

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ChietiToday

Rispondo a una polemica di questi giorni sollevata dal Movimento 5 Stelle, che mi rimprovera sulla questione delle bollette dell'acqua perché l'amministrazione di San Giovanni Teatino partecipa alle riunioni dell'Assi di Pescara (nelle quali si discutono le questioni del bacino idrico che utilizziamo) e non a quelle dell'Assi di Chieti (a cui San Giovanni Teatino appartiene per legge).

Quella che giustamente viene evidenziata è un'anomalia della legge Regionale che - ci auguriamo - verrà rapidamente sanata dal Consiglio Regionale. Ovviamente l'amministrazione di San Giovanni Teatino ha sollecitato l'Ente superiore in tal senso.

Faccio notare però un problema: ci viene chiesto che il Comune di San Giovanni Teatino partecipi (e voti) in riunioni in cui si prendono decisioni per altri Comuni, quelli che utilizzano il bacino idrico della provincia di Chieti. Perché gli amministratori di San Giovanni Teatino dovrebbero decidere per i cittadini di Vasto, su questioni che non li riguardano affatto? Sarebbe profondamente ingiusto e poco democratico.

Il Comune di San Giovanni Teatino, invece, deve partecipare alle riunioni in cui si parla di questioni che riguardano i cittadini di San Giovanni Teatino, e infatti viene convocato alle riunioni dell'Assi di Pescara. Nella stessa situazione sono anche i Comuni di Chieti, Francavilla, Bucchianico, Ripa Teatina, Torrevecchia, Casalincontrada, Roccamorice.

In attesa che la Regione intervenga per inserire nella norma quella che è una situazione "di fatto", abbiamo continuato a lavorare senza redarre comunicati contro l'amministrazione Chiodi o D'Alfonso, proprio perché l'unica cosa che conta è fare gli interessi dei nostri cittadini. Anzi chiediamo anche l'aiuto del Movimento 5 Stelle, ben rappresentato nel Consiglio Regionale dell'Abruzzo, ad aiutarci a risolvere la problematica.

Luciano Marinucci, Sindaco di San Giovanni Teatino

Torna su
ChietiToday è in caricamento