Liliana Segre sarà cittadina onoraria di Chieti, ma il consiglio boccia i nuovi percorsi degli autobus

Seduta dibattuta, a eccezione del voto all'unanimità per il riconoscimento alla senatrice a vita. Il trasporto urbano, per ora, non raggiungerà i centri commerciali

La senatrice a vita Liliana Segre, sopravvissuta all'Olocausto, sarà cittadina onoraria di Chieti. Lo ha deciso il consiglio comunale teatino all'unanimità nella seduta di questa mattina, riunita in seconda convocazione dopo che lunedì l'assemblea si era interrotta per le assenze

Tra i temi all'ordine del giorno, questo è stato l'unico su cui l'assise ha convenuto in maniera uniforme, mentre la discussione si è fatta accesa e contrastata sugli altri argomenti. In particolare, non è passata la delibera, approvata in commissione, sulla modifica delle linee degli autobus urbani. Una rivoluzione che, modificando orari e corse delle linee 1, 1/, 2, 3, 3/ e 7 avrebbe consentito ai passeggeri di raggiungere i centri commerciali Megalò e Centauro. 

La proposta ha fatto storcere il naso a tanti, tra gli esponenti del consiglio e tra i cittadini di Chieti, soprattutto perché è arrivata subito dopo l'approvazione del Piano commercio orientato alla tutela dei piccoli esercenti e alla limitazione della grande distribuzione. Per questo, il gruppo consiliare di Forza Italia ha chiesto all'assessore al Traffico Mario Colantonio, dello stesso partito, di ritirare la delibera, per poterla approfondire ed eventualmente apportare modifiche. Ma senza successo. 

Il documento è arrivato al vaglio del consiglio, dove si è chiesto nuovamente di rinviarlo a ulteriori analisi, invano. Alla fine, la "rivoluzione" degli autobus è stata bocciata, non solo con i voti contrari della minoranza e di Forza Italia, ma anche del presidente del consiglio Liberato Aceto, di Mario De Lio (Udc) e Diego Costantini (Gruppo Misto). 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dodici voti favorevoli, contro altrettanti astenuti, sono bastati per approvare l'ordine del giorno di De Lio sulla raccolta dei rifiuti, per mettere fine alla disorganizzazione denunciata da molti cittadini. In particolare, il documento chiede di ripristinare la raccolta nelle aree condominiali e private, visto che con il nuovo appalto i cittadini devono esporre i bidoni su strada. Inoltre, chiede di modificare il regolamento sulla Tari, per ciò che concerne le agevolazioni e gli aspetti che contrastino con il nuovo contratto. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Pantafica, lo spaventoso spettro notturno secondo la credenze popolare abruzzese

  • Comunali Chieti: exit poll e prime proiezioni

  • Coronavirus: 54 nuovi casi in Abruzzo, la maggior parte in provincia di Chieti e c'è anche un morto

  • Chieti sceglie il nuovo sindaco: ha votato il 67,87%, più del 2015 - LA DIRETTA

  • Trovato in un fossato senza vita il corpo di Ettore Di Lallo

  • La d'Annunzio è pronta a ripartire: lezioni su prenotazione, esami a scelta in presenza oppure online

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ChietiToday è in caricamento