Politica

La legge: libero accesso a cani e gatti sulle spiagge abruzzesi

Gli animali potranno stare nel perimetro degli ombrelloni e nelle immediate vicinanze del proprietario. No invece in aree piscine e giochi per bambini

Via libera a cani e gatti sulle spiagge abruzzesi, nel rispetto delle norme sulla sicurezza. E' quanto prevede la legge regionale approvata ieri dal Consiglio d'Abruzzo. "Norme per l'accesso alle spiagge degli animali di affezione", una delle prime in Italia, è stata promossa da Riccardo Chiavaroli (primo firmatario) e sottoscritta da Maurizio Acerbo, Nicola Argirò Carlo Costantini, Walter Di Bastiano, Gianfranco Giuliante, Emilio Nasuti, Lucrezio Paolini, Antonio Prospero, Marinella Sclocco, Nicoletta Verì.

La norma prevede dunque che in spiaggia gli animali potranno stare nel perimetro degli ombrelloni e sempre nelle immediate vicinanze del proprietario. L'accesso dei cani guida per i non vedenti invece è semrpe garantito. Gli animali però, non  potranno stare nei pressi di piscine, docce e giochi per bimbi.

La legge impone che i possessori di cani curino attentamente sorveglianza e benessere degli animali d'affezione che saranno portati in spiaggia: per quanti contravverranno a controllo dell'identificazione e vaccinazione sono previste sanzioni amministrative.

"L'obiettivo - riferiscono i firmatari- è di incrementare il turismo e contrastare il fenomeno dell'abbandono estivo". I Comuni ed i titolari degli stabilimenti potranno comunque fissare eventuali limiti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La legge: libero accesso a cani e gatti sulle spiagge abruzzesi

ChietiToday è in caricamento