rotate-mobile
Politica San Salvo

La Lega perde pezzi a tre settimane dal voto: lasciano Tiziana Magnacca e il neo sindaco De Nicolis

Insieme alle due rappresentanti politiche di San Salvo, scendono dal Carroccio anche due assessori e il primo cittadino di Villalfonsina

La Lega perde pezzi in Abruzzo. A tre settimane dal voto per le politiche, in programma il prossimo 25 settembre, nel Chietino il partito di Matteo Salvini registra defezioni importanti.

Nelle ultime ore hanno detto addio al Carroccio l'ex sindaca di San Salvo, Tiziana Magnacca, e l'attuale primo cittadino Emanuela De Nicolis. Insieme a loro sono usciti dal partito anche gli assessori Tony Faga (ambiente) e Carla Esposito (commercio) e un altro primo cittadino, quello di Villalfonsina, Mimmo Budano. 

I cinque hanno comunicato la loro decisione inviando poche righe via mail al coordinatore regionale della Lega, Luigi D'Eramo, salutando tutti e augurando buona fortuna ai candidati leghisti impegnati nella campagna elettorale.

I motivi dell'addio riguarderebbero il partito e la sua organizzazione, nulla a che vedere con le consultazioni politiche in programma il 25 settembre. Tiziana Magnacca è stata sindaco per due mandati e attualmente ricopre l'incarico di presidente del consiglio comunale a San Salvo. Alle elezioni comunali del giugno scorso, che hanno decretato l'elezione di Emanuela De Nicolis a primo cittadino, la Magnacca ha totalizzato 1304 preferenze.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Lega perde pezzi a tre settimane dal voto: lasciano Tiziana Magnacca e il neo sindaco De Nicolis

ChietiToday è in caricamento