rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022
Politica Guardiagrele

Nuova scuola media a Guardiagrele, l'opposizione lancia l'allarme: "Tempi troppo lunghi, si rischia di perdere i fondi"

È l'accusa che arriva dal gruppo consiliare Guardiagrele il bene in comune, che sul tema ha presentato una mozione discussa giovedì in consiglio comunale

"La giunta del sindaco Donatello Di Prinzio rischia di perdere i fondi in cassa per la realizzazione della nuova scuola media". È l'accusa che arriva dal gruppo consiliare Guardiagrele il bene in comune, che sul tema ha presentato una mozione discussa giovedì in consiglio comunale. 

“Nelle scorse settimane - dicono i consiglieri di minoranza - abbiamo lanciato un allarme sul pericolo, ancora concreto, che circa 4 milioni lasciati in eredità dalla precedente amministrazione possano andare persi. La giunta Di Prinzio ha risposto con una delibera del 7 dicembre che conferma la confusione e l’incertezza che regnano sull’argomento, dimostrata, tra l’altro, dal fatto che gli ulteriori fondi sono un grosso punto interrogativo", accusano. 

"C’è un progetto esecutivo approvato dalla giunta Dal Pozzo – denuncia il gruppo – ci sono i soldi e c’è un termine stabilito dal governo entro il quale appaltare i lavori, ma qui si gioca ancora a fare il campus senza progetto e soprattutto senza soldi. Mentre dallo scorso aprile si facevano riunioni per presentare il nuovo intervento, in Comune le carte sono arrivate solo a fine novembre. Parliamo di una relazione, fatta per asserire che la delocalizzazione all’Anello è più conveniente rispondendo, così, solo ad una scelta politica e, purtroppo, ai racconti della campagna elettorale. Perdere 15 mesi senza muovere un passo quando oggi i lavori già potevano essere aggiudicati - incalzano i consiglieri - è una responsabilità gravissima, tanto più che si stanno spendendo in questa avventura al buio le residue energie di un ufficio tecnico che, anziché essere potenziato come si era promesso, è stato ulteriormente messo in crisi". 

Il gruppo di minoranza punta il dito contro l'intervento, per cui serviranno "non meno di un milione di euro in più" e contro il fatto che "la scuola di cui parlano non è più nemmeno la miniatura di quello che hanno raccontato per anni. Il sogno di un campus all’americana si trasforma in un prefabbricato di tipo commerciale, comunque irrealizzabile come la stessa giunta dice quando dubita della disponibilità degli ulteriori fondi".

E, ancora, lanciano l'allarme, i tempi saranno lunghi: "Dovremo aspettare i tempi per gli espropri, fare anche una gara per individuare chi fa il progetto, mantenere tutti gli standard che ci avevano consentito di avere il finanziamento, impegnarci a rispettare i termini quando, ad oggi, non c’è nessuna proroga all’orizzonte; trovare i fondi che mancano che non possono essere né regionali né nazionali né comunitari, come la Regione ha detto".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuova scuola media a Guardiagrele, l'opposizione lancia l'allarme: "Tempi troppo lunghi, si rischia di perdere i fondi"

ChietiToday è in caricamento